I dolori della nuova Pirate Bay

21 Marzo 2015 · Archiviato in Approfondimenti, Diritti Civili & Digitali · Commenta 
Questo articolo è parte della serie L'industria contro il P2P

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Da quando è tornata on-line dopo il raid in un data center/bunker anti-atomico svedese alla fine del 2014, The Pirate Bay (TPB) deve vedersela con una navigazione a vista piena di insidie, onde pericolose e i soliti fanatici dell’industria dei contenuti pronti a tutto pur di eliminare per sempre dalla faccia di Internet il simbolo più noto del peer-to-peer (P2P) a mezzo BitTorrent. Non tutti gli sforzi di contrasto alla “pirateria” sono a ogni modo focalizzati su TPB, e non tutte le notizie che arrivano dal fronte del P2P sono negative.

Continua