Videogame highlights – maggio 2015

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Il passato che non passa mai: Capcom continua a vendere sempre lo stesso videogioco con il brand Resident Evil, e c’è qualcuno che ancora lo compra; i CRPG che andavano forte negli anni ’90 vengono aggiornati, corretti e snaturati in una inutile sequela di “versioni migliorate” che non ha mai fine (se non altro disponibili anche su supporto fisico e localizzate in italiano); i mostri che andavano di moda negli anni ’80 sono videoludicamente rilevanti ancora oggi, con tanti saluti alla creatività e al rinnovamento dell’immaginario collettivo. Per giocare a qualche gioco davvero nuovo, ormai, non resta che rivolgersi agli sviluppatori indie. Questa industria è cerebralmente morta.

» Read more