I nativi digitali sono i nuovi scemi del villaggio globale

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze I nativi digitali sono tra noi, usano il tablet prima ancora di imparare a leggere e crescono in un mondo in cui le tecnologie digitali sono parte integrante della loro vita. Non sapendo leggere e quindi nemmeno pensare, i suddetti nativi digitali non si rendono conto del fatto che in realtà sono loro a essere usati da gadget elettronici usa-e-getta inutilmente costosi, e che il loro ruolo nel moderno mondo tecnologico consiste principalmente nel comportarsi da idioti e sprecare denaro quando c’è un nuovo giocattolo alla moda da acquistare a tutti i costi.

» Read more

Mozilla ha già perso la nuova guerra dei browser

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Sono passati quattro mesi, magari è il caso di tornare ad aggiornare il blog. E magari è il caso anche di riprendere qualche serie trascurata da troppo tempo come quella sul mercato dei browser Web per computer. L’ultimo post sul tema risale al 2009, e in sei anni la situazione è cambiata in maniera tanto radicale da sembrare di appartenere a un’altra epoca. E in effetti adesso siamo in un’epoca completamente diversa, con scenari inediti e una constatazione di fatto che val la pena sottolineare più di tutte le altre: Firefox è un browser destinato inevitabilmente all’oblio, e la colpa è tutta di Mozilla.

» Read more

Maggio 1978, alle origini dello spam

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebPrima di diventare un fenomeno dalla portata mondiale gestito dalle gang dei peggiori cyber-criminali in circolazione, lo spam era un fastidio circoscritto ai pochi intimi della rete ARPANET. Fu qui, prima che la tecnologia alla base di ARPANET desse vita alla Internet moderna, che 36 anni fa il marketing manager di Digital Equipment Corporation (DEC) Gary Thuerk spedì quella che è ufficialmente riconosciuta come la prima e-mail pubblicitaria di massa della storia.

» Read more

Ciao Interfree, e grazie per tutto il pesce!

Babel fish - Un'interfaccia mentale tra la sensibilità di Sir Arthur e gli avvenimenti del mondo esterno. E anche tutto il resto Sono abituato a portarmi dietro gli account Internet “storici” anche se non hanno più alcuna reale utilità, perché per me una delle cose più importanti è la “retrocompatibilità” e il supporto di tutti gli indirizzi e-mail aperti in passato nel caso (ancorché remoto) in cui qualcuno decidesse di contattarmi lì. Ho dunque appreso con parecchio fastidio la notizia della trasformazione dei servizi gratuiti di Interfree in prodotti professionali a pagamento, transizione che avverrà a partire da oggi e che avrà come effetto pratico la disabilitazione della mailbox e dello spazio web sin qui offerti a costo zero agli utenti.

» Read more

Se Punto Informatico perde le sue colonne…

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Questo è decisamente un periodo di shock per me, perché dopo il fattaccio dell’hard disk defunto mi tocca affrontare anche la dipartita (di pubblico dominio da un pezzo) dei fratelli De Andreis dalla guida di Punto Informatico, che poi sarebbe il giornale per cui ogni giorno scrivo qualche fesseria anche io venendo per di più pagato per il servizio 😛 Il giornale ha cambiato proprietà da ottobre 2008 passando dalla De Andreis Editore a Edizioni Master, ma almeno per un pò le cose sono andate come sempre – cioè ogni giorno c’era la mail di Paolo (De Andreis) ad attendermi con dentro l’indicazione delle cose da fare.

» Read more

I 5 peggiori malware di tutti i tempi secondo Trend Micro

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebTrend Micro, società di sicurezza con base a Tokyo e più di 4.000 impiegati in oltre 30 paesi, ha recentemente chiesto agli esperti di TrendLabs (la sua organizzazione di ricerca globale) di stilare una classifica aggiornata delle peggiori piaghe informatiche di sempre. La lista risultante comprende 5 esempi notabili di infezioni diffuse che hanno rappresentato, nel loro rispettivo periodo di maggiore circolazione, le più pericolose minacce alla sicurezza con cui utenti e aziende avessero potuto mai avere a che fare.

» Read more

La Internet Interplanetaria sbarca sulla Stazione Spaziale Internazionale

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebNel corso della prima settimana di luglio, la Internet Interplanetaria ideata da Vint Cerf (già co-creatore del protocollo TCP/IP alla base della Internet “terrestre”) e dagli ingegneri NASA si è guadagnata quello che dovrebbe essere il suo primo nodo permanente nello spazio esterno. Nel secondo di una lunga serie di test che hanno lo scopo di verificare l’affidabilità del protocollo Delay-Tolerant Networking (anche noto come Disruption-Tolerant Networking), il software necessario al suo funzionamento è stato trasferito sulla Stazione Spaziale Internazionale in orbita a 350 chilometri di distanza dalla Terra.

» Read more

L’Italia è pronta per la sua “three strike law”

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebQualche giorno fa, riassumendo i tanti sforzi fatti dai politici italiani per censurare Internet e radere al suolo i diritti civili dei cittadini della rete, coglievo anche l’occasione per anticipare quello che sarebbe potuto succedere in futuro dopo l’approvazione definitiva della famigerata three strike law da parte del parlamento francese. Quanto è avvenuto nei giorni scorsi non fa che confermare la giustezza di quelle previsioni e apre, anche in Italia, le porte alla resa definitiva del diritto e del bene comune agli interessi di parte dei parassiti del copyright.

» Read more

Lo psicodramma del P2P tra The Pirate Bay e “three strike law”

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Il 2009 è certamente l’anno più delicato per il peer-to-peer e la crociata dell’industria contro la condivisione gratuita dei contenuti in rete. In Italia abbiamo i problemi di incompetenza e indecente sudditanza dei parlamerdari di cui già si è discusso, e spostando l’attenzione verso quel che succede in Europa le cose riescono se possibile persino a peggiorare. Due in particolare sono le questioni rilevanti di queste settimane nel Vecchio Continente, la condanna della crew di The Pirate Bay e l’approvazione in Francia della dottrina Sarkozy anche nota come three strike law o legge HADOPI.

» Read more

Italy vs. Internet, l’impotenza della ragione contro il governo dell’indecenza

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Le settimane passate hanno segnato una escalation senza precedenti della ben nota incompetenza e incapacità delle istituzioni italiane di avere a che fare con Internet, di vivere il rapporto con le tecnologie digitali seguendo la logica e la razionalità piuttosto che l’emotività e la violenza. Invece i nostri cari governanti e parlamentari hanno recentemente sparato fuori una serie di emendamenti, proposte di legge e opinioni da far strabuzzare gli occhi a chiunque creda nell’importanza di Internet come strumento democratico.

» Read more

1 2 3