Censurare la “pirateria” del P2P è inutile. E di gran moda

10 Maggio 2014 · Archiviato in Approfondimenti, Diritti Civili & Digitali · Commenta 
Questo articolo è parte della serie L'industria contro il P2P

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze L’industria è in guerra contro la “pirateria”, la diffusione e la condivisione on-line non autorizzate dei contenuti digitali, una guerra combattuta usando ogni mezzo possibile e abusando senza freno di propaganda, censura e lobbismo politico. Ma si tratta di una guerra che non serve a niente, e quando le major riescono a inibire l’accesso a siti “pirata” particolarmente popolari come The Pirate Bay il risultato netto è che non cambia assolutamente nulla.

Continua

In attesa di arruolare i provider, RIAA continua a frequentare i tribunali

25 Gennaio 2009 · Archiviato in Approfondimenti, Diritti Civili & Digitali · Commenta 
Questo articolo è parte della serie L'industria contro il P2P

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze RIAA e le major discografiche lo hanno detto piuttosto chiaramente, che intendono abbandonare la strade della persecuzione legale dei singoli utenti del file sharing per concentrarsi sulla collaborazione diretta degli ISP. Nell’attesa di verificare a cosa porterà, in concreto, un tale cambiamento di strategia, l’organizzazione delle etichette statunitensi risulta per ora impegnata su più fronti inclusi quei tribunali di cui si è sin qui servita nella sua crociata contro il P2P.

Continua

Il Partito Pirata ai magistrati: sul blocco di The Pirate Bay vogliamo la verità

23 Ottobre 2008 · Archiviato in Diritti Civili & Digitali, Notizie · 1 Commento 
Questo articolo è parte della serie L'industria contro il P2P

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebIl Partito Pirata italiano, associazione senza scopo di lucro nata sulla scia della più ampia iniziativa europea di riforma della proprietà intellettuale, vuole vedere chiaro nelle modalità delle indagini condotte in occasione del blocco di The Pirate Bay, fugando i tanti dubbi ancora perduranti sulla condotta degli agenti della polizia fiscale in merito alla redirezione della connessione verso un indirizzo Internet appartenente alle etichette discografiche.

Continua

Gli ex-nazisti condonano il P2P. I fascisti italiani preferiscono le lobby

17 Agosto 2008 · Archiviato in Approfondimenti, Diritti Civili & Digitali · 2 Commenti 
Questo articolo è parte della serie L'industria contro il P2P

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Condito dai commenti al solito sopra le righe di Brokep, il blocco di The Pirate Bay che attualmente interessa mezza Italia ha scatenato una discussione parzialmente off-topic sullo stato della libertà di espressione nel paese, la perdurante presenza di un regime dittatoriale strisciante e gli oscuri intrecci tra la magistratura e le lobby dell’industria multimediale. Credo che qualche chiarimento in merito, per gli italiani così come per il pubblico internazionale, sia forse d’uopo.

Continua

Italia, The Pirate Bay resiste all’assalto delle major

11 Agosto 2008 · Archiviato in Diritti Civili & Digitali, Notizie · 7 Commenti 
Questo articolo è parte della serie L'industria contro il P2P

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebBrividi di terrore hanno percorso durante il weekend la Internet del Bel Paese, quando si è diffusa la notizia del blocco dell’accesso a The Pirate Bay, il punto di riferimento dei download su rete BitTorrent. Ma al momento di scrivere sembra che la tempesta sia già passata, e il tracker della Baia non da più segni di incertezza. E’ solo l’inizio di una lunga battaglia tra la Finanza, aizzata dall’industria multimediale, e i “pirati” svedesi?

Continua