Il cloud computing nella società della sorveglianza

10 Novembre 2013 · Archiviato in Approfondimenti, Networking · Commenta 

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Il cloud computing è un inferno digitale che brucia dati, sicurezza, affidabilità e privacy di utenti e aziende, un cancro tecnologico che nel breve volgere di un’estate ha dato nuova prova del fatto che il peggio, per i folli disposti a legarsi mani e piedi al sistema di potere feudale dei nuovi Signori digitali, deve ancora venire. E’ importante dunque tenere traccia costante degli incidenti, delle promesse non mantenute, delle innumerevoli violazioni della privacy e delle pure e semplici bugie che le corporation senza scrupoli provano costantemente a spacciare per il futuro di qualsiasi cosa. Il futuro, on-line, ha la data di scadenza e funziona a intermittenza.

Continua

Le tante bugie del cloud computing

10 Luglio 2013 · Archiviato in Approfondimenti, Networking · Commenta 

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze A più di quattro anni di distanza dal post con cui questo blog provava a evidenziare il lato oscuro di quella cosa vacua e senza senso nascosta dietro la dicitura di “cloud computing”, credo sia ora venuto il momento di ritornare sulla questione con un elenco ragionato degli orrori più recenti e significativi caduti giù dal cielo dei server telematici. I servizi di classe “mainframe 3.0″ promettono tanto, mantengono pochissimo e non danno alcuna garanzia su nulla. O per dirla con il co-fondatore di Apple Steve Wozniak, vendere i propri diritti di possesso su software, dati e prodotti è la prima pietra della strada che porta all’inferno digitale.

Continua

I lati positivi del digital delivery

8 Marzo 2013 · Archiviato in Approfondimenti, Videogaming · 3 Commenti 

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Il futuro prossimo dei videogiochi non sarà in streaming, nel cloud, o nei giochi social disponibili on-line gratuitamente, e questo è un fatto che ho provato a spiegare di recente. L’argomento di questo nuovo post, invece, è la serie di novità positive che l’affermazione del digital delivery come strumento di distribuzione supplementare dei giochi ha portato per l’industria, gli sviluppatori e chi tali giochi li deve alla fine acquistare. In tal senso, la mancanza di una copia fisica del software ludico viene ampiamente compensata da una maggiore possibilità di scelta per tutti.

Continua

Il casual gaming? Un mercato parallelo

19 Febbraio 2010 · Archiviato in Notizie, Videogaming · Commenta 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal Web Che cos’hanno in comune il (relativamente) recente exploit della console Wii di Nintendo, la popolarità di iPhone e le velleità videoludiche di social network come Facebook? Sono tutti fatti che hanno contribuito ad aprire il mercato dei videogame a una audience sempre più larga, stabilendo il principio secondo cui il casual gaming, quel tipo di attività ludica che non obbliga a conoscere la sequenza magica “WASD” o la differenza tra un hack’n slash e un gioco di ruolo “puro”, è un fenomeno in crescita che alla fine condizionerà l’intera industria assieme ai suoi tradizionali paradigmi tecnologici e commerciali.

Continua

Link & Segnalazioni # 7: compleanni videoludici, pirati, idioti dell’industria, nanometri e super-console

12 Febbraio 2009 · Archiviato in Babel fish, Link & Segnalazioni · Commenta 

Babel fish - Un'interfaccia mentale tra la sensibilità di Sir Arthur e gli avvenimenti del mondo esterno. E anche tutto il resto Se la tecnologia tende a proiettarsi costantemente in avanti lasciando poco spazio al ricordo di prodotti popolarissimi solo fino a poco tempo addietro, Jake Gyllenhaal nei panni del Principe di Persia è convincente quanto un cactus in un melodramma. Se Doom è un videogame storico che merita di essere ricordato nel giorno del suo compleanno, i pirati si dimostrano ancora una volta gli unici in grado di salvare il mondo dei media dalla presente follia delle DRM. E se la lettura di questo paragrafo ha per voi un senso allora io consiglierei una visita da uno psichiatra, ma di quelli bravi. O la lettura di un buon libro di grammatica. Io sono esonerato almeno dalla seconda :-P

Continua

La tecnologia di sicurezza di Stardock eliminerà le DRM?

30 Ottobre 2008 · Archiviato in Diritti Civili & Digitali, Notizie · 5 Commenti 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebE’ da sempre convinto dell’assoluta mancanza di utilità delle tecnologie di protezione intrusive contro la pirateria videoludica, e ora Brad Wardell, CEO della software house Stardock, raccoglie la sfida lanciatagli dall’industria lavorando a un sistema di sicurezza minimale che possa andare bene alle etichette e nel contempo soddisfare l’esigenza degli utenti di non sentirsi trattati come pirati pericolosi per la società e il business.

Continua

Link & Segnalazioni # 5: slotMusic, class action videoludiche, stati mafiosi e P2P

13 Ottobre 2008 · Archiviato in Babel fish, Link & Segnalazioni · Commenta 

Babel fish - Un'interfaccia mentale tra la sensibilità di Sir Arthur e gli avvenimenti del mondo esterno. E anche tutto il resto Può un’industria multimiliardaria dipendere da gente rincoglionita a tal punto da non rendersi conto di essere sull’orlo dell’estinzione? Certamente. Può uno stato sovrano confondersi con la criminalità organizzata al punto da non poter capire nulla di quella nazione senza conoscere nel dettaglio anche la storia del crimine nel corso del tempo? Assolutamente. Può George Lucas essersi ridotto a riciclare all’infinito un vecchio personaggio perché è penosamente a corto di idee? Uhm…

Continua

Dario Argento si da ai videogame?

26 Settembre 2008 · Archiviato in Notizie, Videogaming · Commenta 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal Web No, non ancora, ma una piccola collaborazione con la multinazionale dei videogame Electronic Arts mette in mostra il vivo interesse dell’autore per il divertimento interattivo e il suo linguaggio espressivo. Dario Argento, uno dei veri maestri del cinema italiano e internazionale presterà la sua voce a un personaggio dell’edizione localizzata di Dead Space, il survival horror con cui EA si appresta a lanciare il guanto di sfida a Capcom e a Resident Evil entro il prossimo ottobre.

Continua

I videogame di Electronic Arts? Incompleti e ripieni di DRM draconiane

12 Settembre 2008 · Archiviato in Diritti Civili & Digitali, Notizie · Commenta 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebElectronic Arts, la multinazionale dei videogame specializzata nella produzione di sequel infiniti e nella distruzione delle energie creative delle piccole e talentuose software house, è riuscita ancora una volta nell’intento di fare a pezzi (letteralmente) un potenziale capolavoro e a trasformarlo in un’occasione di scontro, critica e polemica furente sulle solite protezioni alla copia che non servono a nulla se non a perdere clienti.

Continua