Videogame highlights - gennaio 2015

5 Febbraio 2015 · Archiviato in Approfondimenti, Videogaming · Commenta 
Questo articolo è parte della serie Videogame Highlights

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze I singoli utenti non contano nulla, è la massa che fa la differenza. Stronzate: il mercato videoludico ha bisogno di più utenti che pensano con la propria testa, di persone che non corrono a preordinare capolavori annunciati che puntualmente si rivelano essere croste senza valore, di creatori amatoriali in grado di fornire un punto di vista alternativo su un gioco dal design pasticciato, di sviluppatori interessati prima di tutto a creare nuove esperienze ludiche al di là dei discorsi idioti su pirateria e affini. Più teste pensanti, meno pecore che comprano Call of Duty: questo è il mio augurio per il 2015.

Continua

Videogame highlights - dicembre 2013

21 Febbraio 2014 · Archiviato in Approfondimenti, Videogaming · 6 Commenti 
Questo articolo è parte della serie Videogame Highlights

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Sir Arthur ha sempre giocato su PC, e continuerà a farlo finché schiatterà davanti al monitor. Quindi provo sempre parecchio fastidio quando leggo le notizie “apocalittiche” sul crollo delle vendite di PC, un mercato che anche quando è depresso è capace di mettere in circolazione qualcosa come 300 milioni di nuove macchine in un anno. Si tratta di numeri che in realtà poco dicono riguardo al vero mercato dei giocatori hardcore (che i PC se li costruiscono da soli, com’è giusto che sia), e a cui vanno necessariamente affiancate statistiche significative come i 7 milioni di utenti contemporanei registrati a dicembre da Steam e i miliardi di dollari incamerati da MMO storici come la serie Lineage. Ma si sa, gli MMO sono pieni di spie e Steam è il male che vuole conquistare il mondo, quindi io parteggio per la concorrenza e compro sempre i miei giochi su DVD. Ave atque vale.

Continua