The Pirate Bay vs. Italy, il peggio deve ancora arrivare

11 Ottobre 2008 · Archiviato in Approfondimenti, Diritti Civili & Digitali · 6 Commenti 
Questo articolo è parte della serie L’industria contro il P2P

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Come riportano ampiamente le cronache di questi giorni, il sequestro preventivo (”censura”, “blocco”, o come lo si voglia chiamare) dell’accesso a The Pirate Bay su tutto il territorio italiano è stato finalmente annullato da un’ordinanza del Tribunale di Bergamo. Chiamati in causa dai difensori degli admin della Baia, i Giudici del Riesame hanno riconsiderato la validità della precedente decisione del Tribunale, stabilendo in sostanza che il sequestro era illegale. Molti, quasi tutti si sono affrettati a cantare vittoria per TPB e il P2P in generale, non avendo evidentemente piena consapevolezza del fatto che all’orizzonte si prepara una tempesta ancora più pericolosa del semplice blocco di un singolo sito web, potenzialmente in grado di rendere, se possibile, più stringenti e incivili le già assurde misure legali contro il file sharing in vigore in Italia.

Continua

Rapporto EFF: la crociata legale di RIAA perde credibilità

2 Ottobre 2008 · Archiviato in Diritti Civili & Digitali, Notizie · Commenta 
Questo articolo è parte della serie L’industria contro il P2P

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebDopo cinque anni di minacce legali contro decine di migliaia di consumatori di musica americani, tutto quello che rimane nelle mani di RIAA, l’organizzazione delle etichette discografiche USA, è un pugno di mosche o poco più: da qualsiasi punto di vista si guardi la questione, sostiene la Electronic Frontier Foundation, le major hanno perso la scommessa di ristabilire il controllo sulla distribuzione dei contenuti digitali riuscendo nel mentre a inimicarsi un gran numero di potenziali consumatori, ben felici di non dare un solo centesimo a chi li tratta come “pirati” pericolosi per il business, gli artisti, la musica e il mondo intero.

Continua

P2P, RIAA ha risarcito Tanya Andersen

20 Agosto 2008 · Archiviato in Diritti Civili & Digitali, Notizie · 4 Commenti 
Questo articolo è parte della serie L’industria contro il P2P

UPDATE: la causa Atlantic v. Andersen si è definitivamente conclusa: nei giorni scorsi RIAA ha aperto il portafogli e ha risarcito la signora Andersen con una somma di 107.951 dollari, esattamente 117 dollari in più della cifra stabilita dal giudice per coprire gli interessi dovuti al ritardo nel pagamento. I discografici sono stati dunque sconfitti in uno dei casi legali più eclatanti della loro crociata contro il file sharing, e la donna ingiustamente accusata di P2P non autorizzato minaccia ora di metterli sulla graticola nell’ambito del procedimento Andersen v. Atlantic tutt’ora in corso.


Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal Web L’incubo della famiglia Andersen, presa di mira per tre anni dagli avvocati prezzolati dei discografici statunitensi e relative organizzazioni a delinquere, si è definitivamente concluso. Un giudice ha stabilito che Tanya Andersen, donna single dell’Oregon che mantiene la giovanissima figlia Kylee con una pensione di invalidità, ha diritto al risarcimento di 107.834 dollari per la copertura delle spese legali fin qui affrontate per contrastare le accuse di RIAA di file sharing non autorizzato sul marcescente network di KaZaA/FastTrack.

Continua

The Pirate Bay, on-line il decreto del GIP di Bergamo

18 Agosto 2008 · Archiviato in Diritti Civili & Digitali, Notizie · 7 Commenti 
Questo articolo è parte della serie L’industria contro il P2P

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebBrokep segnala che l’ordinanza con cui il giudice per le indagini preliminari di Bergamo ha ordinato il sequestro preventivo di The Pirate Bay è finalmente on-line. La decisione, presa dal GIP Raffaella Mascarino, contiene quattro “omissis” in relazione agli indagati e giustifica il sequestro con il “fumus di reato” di associazione a delinquere per infrazione del diritto d’autore a scopo di lucro e con la presenza, tra gli utenti del portale, di un buon numero di cittadini italiani.

Continua

Gli ex-nazisti condonano il P2P. I fascisti italiani preferiscono le lobby

17 Agosto 2008 · Archiviato in Approfondimenti, Diritti Civili & Digitali · 2 Commenti 
Questo articolo è parte della serie L’industria contro il P2P

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Condito dai commenti al solito sopra le righe di Brokep, il blocco di The Pirate Bay che attualmente interessa mezza Italia ha scatenato una discussione parzialmente off-topic sullo stato della libertà di espressione nel paese, la perdurante presenza di un regime dittatoriale strisciante e gli oscuri intrecci tra la magistratura e le lobby dell’industria multimediale. Credo che qualche chiarimento in merito, per gli italiani così come per il pubblico internazionale, sia forse d’uopo.

Continua

La magistratura italiana vuole cancellare The Pirate Bay dalla Rete

13 Agosto 2008 · Archiviato in Diritti Civili & Digitali, Notizie · 8 Commenti 
Questo articolo è parte della serie L’industria contro il P2P

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebDecisamente, ho peccato di ottimismo. Il caso del blocco di The Pirate Bay, che un pubblico ministero di Bergamo ha ordinato di rendere inaccessibile alla Internet italiana non solo non si è risolto, ma acquista sempre più i contorni di un colpo senza precedenti al P2P nostrano, in cui la legge viene adottata come un maglio per buttare giù, anche a costo di rendersi colpevoli di un’iniziativa illegale, quella che è unanimemente considerata come la principale fonte di ricerca per i contenuti disponibili su rete BitTorrent.

Continua

Italia, The Pirate Bay resiste all’assalto delle major

11 Agosto 2008 · Archiviato in Diritti Civili & Digitali, Notizie · 7 Commenti 
Questo articolo è parte della serie L’industria contro il P2P

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebBrividi di terrore hanno percorso durante il weekend la Internet del Bel Paese, quando si è diffusa la notizia del blocco dell’accesso a The Pirate Bay, il punto di riferimento dei download su rete BitTorrent. Ma al momento di scrivere sembra che la tempesta sia già passata, e il tracker della Baia non da più segni di incertezza. E’ solo l’inizio di una lunga battaglia tra la Finanza, aizzata dall’industria multimediale, e i “pirati” svedesi?

Continua

I download di In Rainbows confermano: il P2P tira di più, molto di più

10 Agosto 2008 · Archiviato in Diritti Civili & Digitali, Notizie · Commenta 
Questo articolo è parte della serie L’industria contro il P2P

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebEnnesimo caso di scoperta dell’acqua calda da parte delle major: le analisi statistiche sui download di In Rainbows, l’ultimo album della band inglese dei Radiohead che tanto ha fatto e continua a far parlare di se dimostrano la fortissima tendenza degli utenti a scaricare i contenuti dal file sharing, indipendentemente dalla disponibilità di alternative legali anche a costo zero.

Continua

« Pagina precedente