Virus writer con il complesso di dio

15 Aprile 2015 · Archiviato in Approfondimenti, Sicurezza · Commenta 

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Prima dell’avvento di Windows 95, i creatori di codice malevolo auto-replicante erano assaliti da mille dubbi circa le potenziali conseguenze del nuovo OS sul futuro della loro attività. Dopo lo storico passaggio generazionale dal DOS alla GUI a finestre, però, i virus writer acquisirono nuova fiducia in merito alle loro capacità, allargando i loro orizzonti e sviluppando tendenze che in alcuni casi sconfinarono nella megalomania pura. Qualcuno dei VXer degli anni ‘90 aveva il complesso di dio, e non lo nascondeva affatto.

Continua

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Windows, Chicago e le preoccupazioni dei virus writer

8 Aprile 2015 · Archiviato in Approfondimenti, Sicurezza · Commenta 

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Nell’aprile del 1994 l’informatica era ancora giovane, i sistemi operativi funzionavano a riga di comando e il PC non si era ancora pienamente imposto come quel fenomeno universale che col tempo si è trasformato in una commodity come tutte le altre. Microsoft era sul punto di cambiare radicalmente le cose con la commercializzazione di Windows 95, ma c’era anche un altro gruppo di tecnofili interessato al passaggio generazionale dal prompt alla GUI a finestre e le conseguenze che avrebbe avuto sul funzionamento del codice a basso livello.

Continua

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

VIRLOCK, un malware per due generazioni

24 Marzo 2015 · Archiviato in Notizie, Sicurezza · Commenta 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal Web Trend Micro ha recentemente individuato una nuova famiglia di malware, classificata come PE_VIRLOCK e progettata come unione di due diverse categorie di codice malevolo. La prima categoria si richiama a un passato in cui ancora si parlava semplicemente di “virus” per computer e non di cyber-crimine, mentre la seconda rappresenta uno dei business a base di malware più gettonati degli ultimi anni. VIRLOCK è un ransomware che è in grado di diffondersi attraverso tecniche da file virus, e la cosa peggiore è che la sua evoluzione non è ancora completa.

Continua

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Maggio 1978, alle origini dello spam

13 Maggio 2014 · Archiviato in Notizie, Sicurezza · Commenta 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebPrima di diventare un fenomeno dalla portata mondiale gestito dalle gang dei peggiori cyber-criminali in circolazione, lo spam era un fastidio circoscritto ai pochi intimi della rete ARPANET. Fu qui, prima che la tecnologia alla base di ARPANET desse vita alla Internet moderna, che 36 anni fa il marketing manager di Digital Equipment Corporation (DEC) Gary Thuerk spedì quella che è ufficialmente riconosciuta come la prima e-mail pubblicitaria di massa della storia.

Continua

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Michelangelo e Melissa, i virus informatici da isteria di massa

30 Marzo 2014 · Archiviato in Notizie, Sicurezza · Commenta 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebUn marzo di molti anni fa, quando l’industria IT era molto diversa rispetto a quella attuale, due virus per computer generarono il panico a causa di un’attenzione mediatica esagerata. Figli di un tempo in cui i creatori di “malware” (termine ancora sconosciuto all’epoca) erano spinti prevalentemente dal desiderio di notorietà più che da esigenze economiche, i virus finirono per generare danni sostanziali stimati (in uno dei due casi) in oltre 1 miliardo di dollari.

Continua

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Patnote.a/Pioneer-A - I virus per computer non sono morti

6 Febbraio 2014 · Archiviato in Notizie, Sicurezza · Commenta 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebIn un’epoca in cui il codice malevolo si è trasformato in cyber-crimine e il ransomware chiede un salato riscatto per sbloccare l’accesso ai file dell’utente, una particolare categoria di malware dalle origini antiche riesce ancora a sopravvivere - anche se è costretta a piegarsi alle necessità del crimine di cui sopra. La categoria di cui si parla è quella dei virus o file virus, un tipo di patogeni digitali che ha fatto furore all’epoca dell’MS-DOS e si è poi avviata verso un lento declino con la comparsa di Windows e la nascita delle epidemie planetarie scatenate dai worm telematici.

Continua

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

CryptoLocker chiede ancora soldi, la community risponde

13 Novembre 2013 · Archiviato in Notizie, Sicurezza · Commenta 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal Web Il ransomware CryptoLocker continua a imperversare on-line e sui computer di utenti e aziende, mentre emergono nuovi dettagli sull’origine della diffusione di questo pericoloso trojan sequestra-file e volenterosi sviluppatori si danno da fare per interferire con il proliferare dell’infezione. La gang criminale che ha creato il malware riesce persino a inventarsi nuovi metodi per spillare denaro agli utenti colpiti dalla minaccia, anche se nel farlo è costretta a contraddire se stessa.

Continua

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

CryptoLocker sequestra i file con la crittografia remota

19 Ottobre 2013 · Archiviato in Notizie, Sicurezza · 2 Commenti 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebUn nuovo ransomware per PC Windows si aggira per la Rete, si chiama CryptoLocker ed è dotato di un potenziale distruttivo molto pericoloso. La security enterprise Sophos mette in guarda - tramite Naked Security - utenti e amministratori di sistema sull’esistenza della minaccia, le sue caratteristiche e il fatto che mai come in questo caso vale la regola del prevenire è meglio che curare. Curare i danni di un’infezione da CryptoLocker, avverte Sophos, è al momento impossibile.

Continua

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Avira Antivirus & marketing parte II

4 Settembre 2013 · Archiviato in Approfondimenti, Sicurezza · Commenta 

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Se c’è una cosa peggiore dell’avere a che fare con una società di antivirus che prova a venderti la sicurezza un tanto al chilo, è lo scoprire che la suddetta società non ha alcuna intenzione di recedere dai suoi infausti propositi: Avira continua a fare marketing sul mio PC come già mi sono accorto faceva mesi addietro, e questa volta si tratta di qualcosa connesso allo storage on-line che notoriamente rappresenta una delle mie tecnologie preferite e di cui dico sempre un gran ben ogni volta che posso.

Continua

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Il ransomware cinese attacca gli account utente di Windows

30 Agosto 2013 · Archiviato in Notizie, Sicurezza · Commenta 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebSymantec ha recentemente identificato una minaccia informatica appartenente alla categoria dei ransomware, un malware pericoloso per il modo in cui attacca i PC basati su sistemi operativi Windows ancorché non particolarmente complicato da debellare. Trojan.Ransomlock.AF, questo il nome del malware, prende di mira gli utenti della Internet cinese con un account su Tencent QQ (o “QQ”), un servizio di instant messaging molto popolare nel paese asiatico.

Continua

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Avira: sicurezza o marketing?

20 Marzo 2013 · Archiviato in Approfondimenti, Sicurezza · 5 Commenti 

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze La fiducia nel tuo software antivirale è importante, soprattutto se hai volutamente pagato per acquistarlo e installarlo sul PC. Quando l’antivirus comincia a spacciarti per sicurezza una sorta di messaggio pubblicitario visualizzato dopo un aggiornamento automatico, però, la predetta fiducia comincia a lasciare il posto alla delusione e ti viene da domandarti chi sia più stupido: tu che paghi per essere preso in giro o il genio che ha deciso di trasformare un software di protezione in un veicolo di marketing da quattro soldi.

Continua

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

L’ingegneria sociale è caduta davvero in basso…

22 Agosto 2010 · Archiviato in Babel fish, Sicurezza · 1 Commento 

Babel fish - Un'interfaccia mentale tra la sensibilità di Sir Arthur e gli avvenimenti del mondo esterno. E anche tutto il resto Qualcuno potrebbe pensare che le strategie correntemente messe in atto dai cyber-criminali per carpire informazioni personali siano sofisticate, pericolose e a prova del miglior software antivirus. Magari è così, però è altrettanto vero che accanto alla tecnica sopraffina i malfattori di cui sopra usano ancora trucchi da quattro soldi contro cui in teoria non servirebbe nemmeno l’antivirus. Basterebbe tenere sempre acceso il cervello quando ci si trova davanti allo schermo.

Continua

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

W32.Changeup, il worm assistito da eMule

20 Agosto 2010 · Archiviato in Notizie, Sicurezza · Commenta 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebL’abuso delle piattaforme di file sharing a opera del codice malevolo è una consuetudine in voga da tempo. In genere un malware si limita a verificare se sulla macchina infettata sia installato un software di peer-to-peer, ma il worm W32.Changeup individuato (tra gli altri) da Symantec si spinge oltre e piuttosto che andare alla ricerca di un tool di P2P installa la sua copia “privata” di eMule da impiegare a scopo riproduttivo. Il malware si fa notare per la sua capacità di “assistere” il download e la propagazione di minacce informatiche aggiuntive.

Continua

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Sality, il virus che si trasformò in malware definitivo

29 Maggio 2010 · Archiviato in Notizie, Sicurezza · Commenta 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebLe minacce informatiche sono in continua evoluzione, e c’è chi pretenderebbe persino che facessero il salto dalla macchina all’uomo infettando microchip RFID installati sottopelle. Ma anche se rimangono una “semplice” questione dell’IT, certi codici malevoli rappresentano un problema difficile da affrontare per via della loro intrinseca complessità e di un design intelligente capace di tenere costantemente sotto pressione le società di sicurezza. Una minaccia “intelligente” degna di nota è per esempio Sality, il file virus di nuova generazione che secondo Symantec si è praticamente trasformato in un malware “tutto compreso” inglobando anche funzionalità da botnet.

Continua

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

“Solo” il cracker del Pentagono a un passo dall’estradizione verso gli USA

2 Dicembre 2009 · Archiviato in Notizie, Sicurezza · Commenta 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebGary McKinnon ha perso l’ennesima battaglia della sua lunghissima guerra legale contro l’estradizione verso gli Stati Uniti quando, qualche giorno fa, il Segretario di Stato del Regno Unito si è rifiutato di considerare i nuovi referti medici presentati dall’imputato. In una lettera datata 26 novembre e indirizzata al legale Karen Todner, il Segretario Alan Johnson ha espresso “la ferma convinzione che l’estradizione di McKinnon non sarebbe incompatibile con i suoi diritti umani“, perciò “la sua estradizione verso gli Stati Uniti va effettuata immediatamente“.

Continua

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Nuovo test proattivo da AV-Comparatives: i falsi positivi sono davvero così importanti?

29 Novembre 2009 · Archiviato in Approfondimenti, Sicurezza · Commenta 

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze I labs austriaci di AV-Comparatives hanno appena rilasciato il test antivirale di novembre. Seguendo la consolidata pratica di alternare (nel corso dell’anno) l’analisi delle percentuali di riconoscimento su malware noti e quella sulle capacità proattive degli antivirus, il rapporto n.24 segue quello precedente riferito al test-bed di malware raccolti tra gennaio e agosto 2009 ma, al contrario di quest’ultimo, mette al confronto gli stessi prodotti di allora con più di 23.000 nuovi sample collezionati nella settimana seguente l’update alle firme antivirali.

Continua

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

AV-Comparatives tasta il polso alla sicurezza IT

21 Ottobre 2009 · Archiviato in Notizie, Sicurezza · Commenta 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal Web Nelle scorse settimane AV-Comparatives ha rilasciato i risultati dei suoi ultimi test sui software antivirali. Il rapporto n.23 segue quello precedente di maggio ma prende in esame, com’è consuetudine del team di esperti austriaci, le percentuali di riconoscimento dei malware raggiunte dagli antivirus quando messi a confronto con un test bed di minacce note.

Continua

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

AntiVir Personal compie 10 anni e Avira fa un regalo ai suoi clienti

23 Settembre 2009 · Archiviato in Notizie, Sicurezza · 2 Commenti 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebE’ tempo di festeggiamenti per Avira, la società di sicurezza tedesca con sede nella piccola cittadina di Tettnang meglio nota per il suo rinomato software antivirale. AntiVir Personal, l’antivirus gratuito offerto da Avira ai suoi clienti ha recentemente marcato il suo decimo anniversario, e per celebrare degnamente l’occasione la società ha preparato un’offerta speciale per quanti decidessero di acquistare uno dei suoi prodotti commerciali entro i prossimi giorni.

Continua

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Come l’industria della sicurezza reagisce al creatore di un bootkit

22 Settembre 2009 · Archiviato in Notizie, Sicurezza · Commenta 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebIl diciottenne austriaco Peter Kleissner è divenuto recentemente noto per essere l’autore di Stoned, il tool che sfrutta le tecniche dei rootkit da Master Boot Record per bypassare le protezioni dei sistemi operativi Microsoft e permettere l’esecuzione di codice non autorizzato - sia esso legittimo o meno. Ma la popolarità a cui il giovane programmatore è stato esposto grazie a Stoned ha portato a reazioni contrastanti da parte dei protagonisti del mercato della sicurezza.

Continua

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Induc, la Bestia silente che disorienta le società di antivirus

4 Settembre 2009 · Archiviato in Notizie, Sicurezza · Commenta 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebNell’ultima parte di agosto, il malware noto come Induc è stato oggetto di rapporti e alert da parte dei principali produttori di antivirus e software di sicurezza. Kaspersky, la società russa che - a suo dire - lo avrebbe individuato e ne avrebbe parlato prima di tutti, torna ad approfondire la questione rivelando importanti dettagli di quello che si configura come un caso unico nel recente panorama del software malevolo.

Continua

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Pagina successiva »