I nativi digitali sono i nuovi scemi del villaggio globale

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze I nativi digitali sono tra noi, usano il tablet prima ancora di imparare a leggere e crescono in un mondo in cui le tecnologie digitali sono parte integrante della loro vita. Non sapendo leggere e quindi nemmeno pensare, i suddetti nativi digitali non si rendono conto del fatto che in realtà sono loro a essere usati da gadget elettronici usa-e-getta inutilmente costosi, e che il loro ruolo nel moderno mondo tecnologico consiste principalmente nel comportarsi da idioti e sprecare denaro quando c’è un nuovo giocattolo alla moda da acquistare a tutti i costi.

» Read more

Cloud significa insicurezza always-on

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze I servizi di cloud computing pubblico sono fra i prodotti tecnologici più inaffidabili in circolazione, e questo è un fatto che le corporation di rete non si stancano mai di confermare. In effetti, le sole vere garanzie che le suddette corporation sono in grado di rispettare nel concreto riguardano i rischi di sicurezza alle istanze di computing virtuali, la compromissione dei dati sensibili e personali degli utenti, l’accesso non autorizzato alle password, l’indisponibilità dei servizi di comunicazione vitali per le autorità di un intero paese. L’insicurezza è l’unica cosa “always-on”, nel meraviglioso mondo del cloud, e le promesse di risorse “infinite” sono bugie talmente oscene che farebbero orrore a Pinocchio.

» Read more

Mozilla ha già perso la nuova guerra dei browser

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Sono passati quattro mesi, magari è il caso di tornare ad aggiornare il blog. E magari è il caso anche di riprendere qualche serie trascurata da troppo tempo come quella sul mercato dei browser Web per computer. L’ultimo post sul tema risale al 2009, e in sei anni la situazione è cambiata in maniera tanto radicale da sembrare di appartenere a un’altra epoca. E in effetti adesso siamo in un’epoca completamente diversa, con scenari inediti e una constatazione di fatto che val la pena sottolineare più di tutte le altre: Firefox è un browser destinato inevitabilmente all’oblio, e la colpa è tutta di Mozilla.

» Read more

Cloud computing, inaffidabilità garantita

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Fra le tante bugie propinate a utenti e aziende dai provider del cloud computing, quella dell’affidabilità e della disponibilità full-time è sempre la prima a essere smentita dai fatti. Le piattaforme cloud finiscono off-line con una certa regolarità, e poco importa che l’infrastruttura sia necessaria per la gestione di applicazioni e dati in tempo reale o che il provider coinvolto sia un colosso dell’hi-tech. Prima o poi tutti i server remoti evaporano in una nuvola di rammarico, e all’utente non resta che godersi la frustrazione derivata dall’aver affidato il proprio business o la propria vita digitale a chi vuole solo trasformarli in guadagni.

» Read more

Storie horror dal pianeta cloud computing

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Il cloud computing è una truffa, una sequela infinita di bugie, promesse tecnicamente impossibili da mantenere e malfunzionamenti che puntualmente buttano giù servizi descritti dal marketing come sempre attivi e disponibili per le esigenze di utenti e aziende. Eppure le pecore telematiche continuano ad abbeverarsi all’acqua tossica del cloud, e le corporation di settore non si stancano mai di fare promesse sempre più mirabolanti sulle mitiche funzionalità dei sistemi controllati da remoto.

» Read more

Come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare Inoreader

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Si, è il 2015 e io sto ancora qui a parlare di lettori di feed, del servizio ideale per sostituire il mai troppo compianto Google Reader e della inaffidabilità delle grandi corporation quando si tratta di affidargli una cosa così importante, così intima come la tua personale fetta di Web che consulti tutti i giorni, molte volte al giorno, un articolo alla volta. Questo è un post di aggiornamento in merito alla mia personale “quest” alla caccia del feed reader perfetto, una ricerca che in realtà è già finita da mesi con l’adozione in pianta stabile di Inoreader.

» Read more

LLOOGG ha chiuso i battenti

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal Web Il mese di marzo 2014 segna lo stop (forse) definitivo per LLOOGG, servizio per l’analisi del traffico Web in tempo reale parecchio apprezzato da Sir Arthur per la sua essenzialità e per la possibilità di osservare un quadro estremamente chiaro dell’attività dei visitatori del sito. Il servizio è stato chiuso, dicono gli sviluppatori, il nome di dominio lloogg.com è in vendita e il codice sorgente dell’applicazione server-side è stato rilasciato su GitHub per il download e la consultazione da parte di tutti.

» Read more

Il cloud computing non è fatto per durare

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Le aziende coinvolte in quella vera e propria truffa organizzata che si chiama cloud computing propagandano da sempre l’idea che i dati, le “app” e i servizi totalmente dipendenti da una connessione a Internet siano destinati a durare indefinitamente. E’ la prima bugia e il peccato originale del cloud computing, una cosa che semplicemente non è vera e che si scontra ogni mese, ogni settimana e ogni giorno con una realtà che va nella direzione opposta: i server “cloud” muoiono continuamente come mosche portandosi dietro dati, app e servizi degli ingenui utenti che ne facevano uso.

» Read more

Il cloud computing nella società della sorveglianza

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Il cloud computing è un inferno digitale che brucia dati, sicurezza, affidabilità e privacy di utenti e aziende, un cancro tecnologico che nel breve volgere di un’estate ha dato nuova prova del fatto che il peggio, per i folli disposti a legarsi mani e piedi al sistema di potere feudale dei nuovi Signori digitali, deve ancora venire. E’ importante dunque tenere traccia costante degli incidenti, delle promesse non mantenute, delle innumerevoli violazioni della privacy e delle pure e semplici bugie che le corporation senza scrupoli provano costantemente a spacciare per il futuro di qualsiasi cosa. Il futuro, on-line, ha la data di scadenza e funziona a intermittenza.

» Read more

USAbox.com: maneggiare con cura

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze USAbox.com è uno di quei servizi che offrono la possibilità di avere un indirizzo fisico negli Stati Uniti, indirizzo che può essere utilizzato per ricevere posta o altri tipi di spedizioni ed è particolarmente utile per fare acquisti on-line dai siti di e-commerce o dai venditori che non prevedono la spedizione al di fuori degli USA. Secondo la mia esperienza personale, però, USAbox.com è tutto fuorché un sito web che val la pena segnalare a qualcuno.

» Read more

1 2 3