Il PC è morto, e va bene così

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Report allarmati e visioni apocalittiche si diffondono in questi mesi (e in questi anni) sullo stato dell’industria dei PC, un mercato inesorabilmente destinato a collassare trascinando con se interi business tecnologici. La realtà che si nasconde dietro la menzogna del marketing è ovviamente molto più complessa e molto meno apocalittica di come la descrivono, ma anche nella peggiore delle ipotesi la questione non viene quasi mai valutata dall’unico punto di vista che conta davvero. Ovvero quello del potenziale acquirente di tutto questo hardware invenduto che finirà presto in discarica.

» Read more

La batteria che durava appena un quarto d’ora

Babel fish - Un'interfaccia mentale tra la sensibilità di Sir Arthur e gli avvenimenti del mondo esterno. E anche tutto il resto Un tardivo ma doveroso aggiornamento sulle perduranti conseguenze dell’upgrade fallimentare alla CPU del portatile: dopo ben due processori (X9100 e T9900), due banchi di memoria, una ventola e una base di raffreddamento, quello sfortunato tentativo di montare un dual-core a 3 GHz mi è costato anche la sostituzione della batteria di alimentazione del PC. Il rimpiazzo è in effetti avvenuto alla fine dell’anno scorso, dopo mesi passati ad aspettare di avere un pò di soldi extra da investire nell’acquisto.

» Read more

Le conseguenze di un upgrade malriuscito

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Quando, svariati mesi fa, decisi di aggiornare il mio laptop con un processore più performante, mai avrei pensato che qualche tempo dopo sarei stato costretto a tornare indietro sui miei passi: il sistema andava bene, tutto funzionava come doveva senza problemi di sorta. E invece l’idillio con la CPU X9100 è durato soltanto tre mesi, dopo di che il PC ha cominciato a comportarsi in maniera anomala costringendomi a mettere mano a svariati componenti interni, a sprecare tempo e denaro prezioso in spese inutili prima di convincermi che alla fine l’upgrade era stato un fallimento.

» Read more

Intel dice addio al bus PCI

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal Web Presto un’altra tecnologia che negli ultimi anni ha dominato il sempre cangiante universo dell’hardware informatico morderà la polvere. Lo ha deciso Intel, boia impietoso di standard che essa stessa impone al mercato e che nei prossimi mesi decreterà la fine del supporto ufficiale al bus PCI. Sviluppato dal chipmaker californiano nel 1993, lo standard PCI Local Bus è stato implementato su tutte le schede madri per piattaforme x86 e compatibili fino al 2004, anno in cui ha passato il testimone alla più giovane e veloce tecnologia PCI Express.

» Read more

Upgrade della CPU, da T6400 a X9100. Perché 3 GHz sono parecchio meglio di 2 GHz…

UPDATE: Dopo pochi mesi l’upgrade della CPU si è rivelato essere un clamoroso fallimento. Sconsiglio chiunque dall’imbarcarsi in questo genere di impresa e invito alla lettura del post dedicato ai miei infruttuosi tentativi di troubleshooting.


Guide & Recensioni - Guide accessibili e complete all'utilizzo del software, recensioni attente ai dettagli che contano. All'insegna del motto: Niente Panico! Il mio ultimo computer l’ho acquistato in condizioni di assoluta emergenza, e a parte un fastidioso problema legato al sonoro quando uso in maniera estensiva la rete (fatto per cui sarei incline a incolpare e condannare Vista SP1) ne sono sin qui soddisfatto. Ma l’esser stato costretto a spendere un budget limitato non mi ha certo impedito di aggiornare il componente principale del sistema, la CPU, sovrapponendo alla soddisfazione il piacere di avere un setup sufficientemente attuale da permettermi scenari di utilizzo un pò meno retrogradi di quelli a cui sono storicamente abituato.

» Read more

Il mio nuovo HD Western Digital esterno da 1 Terabyte

Babel fish - Un'interfaccia mentale tra la sensibilità di Sir Arthur e gli avvenimenti del mondo esterno. E anche tutto il resto Ecco il mio ultimo acquisto a mezzo e-commerce: un hard disk esterno (USB 2.0 compatibile) marcato Western Digital con 1 Terabyte di spazio nominale per lo storage. Il lutto recente ancora brucia e per andare sul sicuro stavolta ho speso quasi 120 Euro (HD + custodia essenziale + costo della spedizione) per comprare un HD senza fronzoli che faccia l’unica cosa che mi interessa, ovverosia custodire i miei dati (immagini di partizioni prima di tutto) e custodirli bene, come solo una delle poche marche dello storage di cui mi fidi può fare.

» Read more

L’eterna contesa tra HDD ed SSD

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Il mercato dello storage sta in questi mesi vivendo un periodo particolarmente intenso e interessante: la tecnologia SSD continua inesorabile ad abbattere record di velocità costando tuttavia ancora una quantità improponibile di denaro per singolo Gigabyte, mentre gli HDD a tecnologia magnetica strizzano l’occhio all’ecosostenibilità e incrementano il numero di Gigabyte, anzi di Terabyte disponibili per i dati degli utenti.

» Read more

I masterizzatori DVD a 24x arrivano sul mercato

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal Web C’è un pò di incertezza su chi sarà, tra Sony Optiarc e Lite-On, a commercializzare il primo drive del genere, ma un fatto rimane ed è che i masterizzatori DVD supereranno ancora una volta il limite massimo della velocità di scrittura passando da 22x a 24x. Entrambe le società distribuiranno i nuovi drive ottici tra i mesi di marzo e maggio, e per quanto in pratica la differenza di velocità non faccia certo gridare al miracolo, il nuovo traguardo dimostra che le aziende continuano a investire in una tecnologia dalla longevità sorprendente.

» Read more

Calcolo parallelo e GPGPU, la genesi del super-PC tra librerie universali e piattaforme proprietarie

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Lungi dal rallentare a causa della crisi economica mondiale, l’evoluzione tecnologica dei PC (e in particolare delle periferiche dedicate al videogaming) continua a macinare record e Gigaflop, aprendo scenari di utilizzo che appena pochi anni fa erano di esclusiva pertinenza dei super-computer. Tali scenari si scontrano attualmente con lo sviluppo divergente di standard e API in competizione tra loro, nate dal desiderio di supremazia commerciale o dalla necessità di mettersi d’accordo su una piattaforma di computing condivisa.

» Read more

I numeri del mouse: 40 anni, 1 miliardo di esemplari. E un futuro incerto

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal Web Il prossimo 9 dicembre saranno passati 40 anni da quando, per la prima volta nella storia dell’informatica, il pubblico vide all’opera un mouse. Quattro decadi dopo, nel Memorial Auditorium di quella stessa Stanford University dove prese vita una delle più importanti invenzioni della allora embrionale società dell’informazione, l’accademia e l’industria celebreranno la “madre di tutte le demo“, l’avvio di una nuova era di interazione tra uomo e macchina.

» Read more

1 2