Videogame highlights – giugno 2017

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Giugno, mese tradizionale di quella follia videoludica nota come Electronic Entertainment Expo (E3). Uno show che quest’anno ha fatto davvero il pieno grazie all’apporto del pubblico oltre alla stampa e agli addetti del settore, e che ha visto il PC trionfare come la piattaforma da gioco più completa – e ovviamente più potente – dove nei prossimi mesi approderà il meglio del software videoludico. Ma giugno 2017 ha visto anche altre follie che hanno a che fare coi videogiochi, come le cassette cotte nel forno (a 45°) nel tentativo di recuperare il codice sorgente delle vecchie avventure testuali di Magnetic Scrolls, oppure come la costosissima asta on-line di John Romero, co-fondatore di id Software che su eBay ha venduto una sua copia di Doom 2 per oltre $3.000. Più che di una follia, in quest’ultimo caso, si può tranquillamente parlare di furto.

» Read more

Videogame highlights – maggio 2017

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze In questo periodo si fa un gran parlare di Nintendo, e non solo per le fortune commerciali della nuova console Switch (su cui spero di scrivere un post quanto prima). D’altronde la casa nipponica vanta una storia che ben pochi altri protagonisti del business videoludico possono eguagliare, senza dimenticare l’occasione mancata della Nintendostation e il potenziale universo parallelo senza Sony PlayStation che sarebbe potuto scaturire dal marchingegno. Uguale resta anche il comportamento censorio di Nintendo nei confronti degli “omaggi” non ufficiali e dei fan game come Zelda: Breath of the Wild 2D, così come la capacità della corporation di trattare i suoi fan più appassionati – almeno quelli che pagano per il suo software e non usano emulatori – in maniera molto più umana e sensibile di tante altre aziende di settore.

» Read more