Videogame highlights - giugno 2016

27 Ottobre 2016 · Archiviato in Approfondimenti, Videogaming 
Questo articolo è parte della serie Videogame Highlights

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Giugno 2016 è stato il mese dell’E3, lo show di Los Angeles dove vengono tradizionalmente presentate le novità videoludiche in arrivo nel prossimo futuro. Un posto da cui emerge tanta buona roba, di solito, ma anche (soprattutto?) una serie di trend idioti per un’industria che riesce sempre a prendersi per il culo tutta da sola. Ma lo scorso giugno è stato importante per il fattaccio della Brexit, un evento che influenzerà in maniera sensibile anche lo sviluppo di videogiochi nel Regno Unito, e per la celebrazione dell’11esimo anniversario dell’arrivo del Nintendo 64 nei negozi. Un evento storico anche questo, tutto considerato.

Death Stranding

Death Stranding

Il primo progetto di Hideo Kojima dopo la brutta separazione da Konami era carico di aspettative, e quanto presentato dal designer giapponese e dal suo nuovo studio di sviluppo personale (Kojima Productions) a Los Angeles ha sicuramente soddisfatto le attese sul fronte della sorpresa: al momento Death Stranding non ha una trama né un minimo dettaglio sul gameplay, ma il misterioso trailer rilasciato all’E3 conferma che il prossimo gioco dal creatore di Metal Gear vuole dire qualcosa di nuovo sfruttando le potenzialità hardware delle macchine di ultima generazione. Il simulatore di parto di Norman Reedus uscirà tra molti, molti anni su PS4, e probabilmente su PC in un secondo tempo.

Dishonored 2

Dishonored 2

Gli sviluppatori di Arkane Studios hanno quasi terminato i lavori su Dishonored 2, seguito del gioco che ha ridefinito il concetto di “stealth” applicato alla tradizionale formula action-adventure che sarà ora ambientato a Karnaca, il Gioiello del Sud, dove i nemici dell’imperatrice spodestata Emily Kaldwin e del protettore reale Corvo Attano stanno per sperimentare i nuovi poteri degli assassini mascherati assieme a tanti nuovi modi di morire. Il gioco dovrebbe durare tra le 12 e le 20 ore, dicono da Arkane, e questo senza considerare la possibilità di rigiocare la campagna dalla doppia prospettiva di Emily o Corvo. In uscita a novembre su PC Windows, PS4 e Xbox One.

God of War

God of War

Quando gli sviluppatori videoludici crescono, e magari mettono al mondo dei figli, anche i personaggi più brutali come Kratos devono fare i conti con la necessità di crescere la prole oltre alla distruzione di bestie ancestrali e divinità varie. Non che nel nuovo God of War non manchi l’opportunità di menare le mani o fare a pezzi i miti, beninteso, visto che gli sviluppatori di Sony promettono tanta bella carne fresca proveniente dalla mitologia norrena dopo lo sterminio olimpico dei precedenti titoli della serie. Entrambe i contesti, quello norreno e quello greco, dovrebbero secondo Sony coesistere senza problemi. In arrivo su PS4, eventualmente.

Monster Boy and the Cursed Kingdom

Monster Boy and the Cursed Kingdom

E’ ampiamente probabile che Monster Boy and the Cursed Kingdom buchi il 30esimo anniversario della saga di Wonder Boy (2016) uscendo solo l’anno prossimo, ma stando a quanto sostengono gli sviluppatori l’erede spirituale del più classico degli arcade (almeno per il sottoscritto) offrirà ai giocatori un gran numero di opportunità di esplorazione dei livelli grazie alle sei trasformazioni disponibili. Si tratta a tutti gli effetti di sei diverse prospettive sullo stesso gioco, dicono quelli di Game Atelier, sperando che prima o poi la smettano di farsi venire nuove idee e si decidano a terminare i lavori di sviluppo. In uscita nel 2017 su PC Windows, PS4, Xbox One e Nintendo Switch.

Monster Boy and the Cursed Kingdom - screenshot 1 Monster Boy and the Cursed Kingdom - screenshot 2

Monster Boy and the Cursed Kingdom - screenshot 3 Monster Boy and the Cursed Kingdom - screenshot 4

Resident Evil 7: Biohazard

Resident Evil 7: Biohazard

Nel tentativo di recuperare l’appeal perduto a causa della putrefazione di un gameplay irriconoscibile, Capcom ha deciso di cambiare radicalmente direzione con Resident Evil 7: Biohazard. Il nuovo appuntamento con la saga survival horror abbandona gli scenari bio-apocalittici degli ultimi titoli con una sorta di ritorno alle origini, dove un protagonista solitario dovrà fronteggiare il “male” che abita una singola magione mentre è alla ricerca della moglie scomparsa. Sembra quasi una ghost story ma non lo è, promettono gli sviluppatori, gli zombi torneranno a mordere i calcagni dei giocatori e l’esperienza sarà “immersiva” - sia perché declinata in prima persona sia per il supporto completo del caschetto virtuale di Sony. Parole tutte da verificare, in ogni caso. RE VII arriverà su PC e console a gennaio 2017.

Scorn

Scorn

Gli sviluppatori indipendenti possono permettersi il lusso di sperimentare con cose mai tentate prima, e Scorn rappresenta appunto il risultato di una di queste sperimentazioni: il nuovo incubo biomeccanico-videoludico è palesemente ispirato all’opera di H. R. Giger ed è stato realizzato da Ebb Software, studio indie con base in Serbia che promette un mix di avventura, azione e bio-sparatorie in un mondo non lineare, la piena consapevolezza del corpo del protagonista durante le interazioni con il mondo di gioco e una gestione dell’inventario limitata all’essenziale. Scorn sarà diviso in due parti, con la prima (DASEIN) prevista al debutto su PC nel 2017.

The Legend of Zelda: Breath of the Wild

The Legend of Zelda: Breath of the Wild

C’è aria di rinnovamento, nell’asfittica industria videoludica del Sol Levante, e oltre alla succitata Capcom anche Nintendo sembra intenzionata a provare qualcosa di nuovo rifacendosi ai classici: The Legend of Zelda: Breath of the Wild segue le avventure di un Link risvegliatosi dopo un sonno centenario, in un mondo diverso che vuole essere “selvaggio” e aperto all’esplorazione libera fin dal titolo. Breath of the Wild è il primo vero RPG della saga di LoZ, spiegano da Nintendo, con tante nuove idee innestate sulla tradizionale impostazione action-adventure pensate per coinvolgere il giocatore ma anche farlo sentire a proprio agio. In arrivo contemporaneamente su Wii U e Switch nel 2017.

Read this post in English

Sfoglia la serie«Videogame highlights - maggio 2016Videogame highlights - luglio 2016»
Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Articoli correlati

Commenti

Lascia una risposta