Videogame highlights - novembre 2015

4 Febbraio 2016 · Archiviato in Approfondimenti, Videogaming 
Questo articolo è parte della serie Videogame Highlights

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Ma che cosa avete in testa, voi che sprecate soldi sui contenuti extra o i DLC per i giochi mutilati di Electronic Arts ingrossando una macchina da soldi disonesta che dovrebbe estinguersi piuttosto che prosperare? E quali sono le motivazioni che vi spingono, a voi che avete trasformato una stronzatina ossessivo-compulsiva come Candy Crush in un business per cui Activision è disposta a spendere 6 MILIARDI di dollari? Oppure voi che registrate i vostri imbarazzanti e pallosissimi Let’s Play, che giovamento traete dall’annoiare a morte i visitatori di YouTube con il vostro ridicolo tono di voce che suonerebbe fastidioso anche fuor di microfono? Davvero eh: siete tutti malati. Fatevi curare.

Clandestine

Clandestine

L’anno è il 1996, la Cortina di Ferro tra paesi occidentali e blocco sovietico è crollata da pochi anni e i veterani della Guerra Fredda di entrambe i fronti vengono assassinati in giro per il mondo. C’è una cospirazione spionistica in atto, e i protagonisti di Clandestine dovranno usare armi, sistemi di hacking e incursioni stealth per fronteggiare la nuova minaccia. Questo gioco indie di Logic Artists permette di affrontare la sfida in single-player o in co-op, con un giocatore ad assistere le azioni sul campo dell’altro da dietro uno schermo. Clandestine è disponibile su PC come download digitale da novembre 2015.

Just Cause 3

Just Cause 3

In teoria le acrobazie della fisica che caratterizzano Just Cause 3 sarebbero giustificate da una trama esile e piuttosto ridicola (il dittatore di un’isola nel Mediterraneo vuole conquistare il mondo, l’eroe lo vuole fermare), ma il nuovo action-boom-boom di Avalanche Studios non ha alcun bisogno di una trama: la ragion d’essere del gioco consiste nel far esplodere le cose, le persone, le case e il mondo intero. O per lo meno la parte di mondo che è compresa nei 1.000 chilometri quadrati calpestabili - o sorvolabili tramite la tuta alare incorporata nei vestiti del protagonista - sull’isola di Medici. Just Cause 3 è disponibile da dicembre su PC Windows, PS4 e Xbox One, è programmato di merda e contiene una tecnologia DRM veramente cattiva.

Saint Seiya: Soldiers’ Soul

Saint Seiya: Soldiers' Soul

Gli specialisti dei beat’em up a incontri giapponesi di Dimps hanno aggiornato un gioco uscito nel 2013 (Saint Seiya: Brave Soldiers) per realizzare Saint Seiya: Soldiers’ Soul, nuova riproposizione delle eterne battaglie cosmiche dei cavalieri in armatura fedeli (oppure ostili) ad Atena. Oltre a essere il primo titolo basato sui Cavalieri dello Zodiaco a uscire su PC, Soldiers’ Soul include tutti i principali archi narrativi della saga e un gran botto di contenuti comprensivi di 40 ambientazioni, 72 personaggi giocabili e 144 diversi costumi/armature. Incluse quelle di bronzo, argento, oro, divine e tutto quanto. Saint Seiya: Soldiers’ Soul brucia il cosmo e risveglia il settimo senso su PC Windows e PlayStation (PS3/PS4) da novembre 2015.

Sonic Lost World

Sonic Lost World

Quando il mondo è in pericolo, Sonic e il Dottor Eggman dovranno allearsi per fronteggiare la minaccia scialba e colorata dei Deadly Six. Sonic Lost World ripropone la formula di gioco tipica della saga di Sonic, con quel proiettile blu che corre all’impazzata da una parte all’altra dello schermo, mentre prova ad aggiornarla con elementi di parkour, un level design cilindrico e percorsi alternativi tutti da scoprire. Disponibile già da due anni su console Nintendo, Sonic Lost World è finalmente arrivato su PC Windows a novembre 2015. Non che se ne sentisse particolarmente la mancanza.

Star Fox Zero

Star Fox Zero

Ci sono una volpe, un uccello, un coniglio e un rospo, ma invece di essere in una favola di Esopo siamo nello spazio a combattere a bordo di navi spaziali. Star Fox Zero è il nuovo allestimento delle avventure di Fox McCloud e compari, e in certe occasioni le suddette navi spaziali potranno trasformarsi per variare un pò l’azione. Titolo dallo sviluppo travagliato con uno schema di comandi discusso, Star Fox Zero dovrebbe uscire ad aprile 2016 esclusivamente per console Wii U.

The Pillars of the Earth

The Pillars of the Earth

Dopo essere diventate un gioco da tavolo e una miniserie televisiva, le pagine del romanzo storico The Pillars of the Earth daranno ora vita a un’avventura grafica multi-piattaforma sviluppata da Daedalic Entertainment. Lo studio tedesco promette di raccontare la storia del best-seller di Ken Follet in un modo nuovo e “interattivo”, un adattamento che è apparentemente seguito da Follet stesso e dai suoi collaboratori. The Pillars of the Earth uscirà nel 2017, giusto in tempo per la pubblicazione del libro che concluderà la trilogia dell’autore gallese.

Read this post in English

Sfoglia la serie«Videogame highlights - ottobre 2015Videogame highlights - dicembre 2015»
Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Articoli correlati

Commenti

2 Risposte a “Videogame highlights - novembre 2015”

  1. Emanuele il 4 Febbraio 2016 12:25

    Che tristezza vedere il mio amato porcospino ridotto in quello stato… Sonic era il platform nella sua forma più pura, era velocità estrema che superava i limiti della macchina su cui girava facendotelo spesso uscire fuori dallo schermo perchè la camera non riusciva a stargli dietro (che genialata a ripensarci), ed era fra l’altro un vero gioco scalciaculi (IMHO) … quando vedo ’ste riporposizioni in 3D mi vien davvero da piangere, si è perso tutto…


    Browser Opera 9.80 Opera 9.80 sull'O.S. Windows 7 Windows 7
    Opera/9.80 (Windows NT 6.1) Presto/2.12.388 Version/12.17
  2. Sir Arthur, King of Ghouls'n Ghosts il 5 Febbraio 2016 22:47

    Eh beh, che ci si può aspettare da un marchio che, al pari di altri grandi nomi del passato (Capcom, che orrore..), è solo un pallido riflesso della grandezza di un tempo…

    Ho già detto e continuerò a ripetere che a me le riproposizioni, i remake “HD” e i reboot fanno quasi sempre cagare. Se devi riproporre un vecchio classico, per come la vedo io, la formula ideale è quella di Ultimate Ghosts’n Goblins per PSP: la base di partenza è lo stesso platform 2D a scorrimento di GnG, e da lì il gioco espande il concetto in tutte le direzioni ma resta riconoscibilissimo e godibilissimo anche per un vecchio fan come il sottoscritto.


    Browser Firefox 28.0 Firefox 28.0 sull'O.S. Windows Vista Windows Vista
    Mozilla/5.0 (Windows NT 6.0; rv:28.0) Gecko/20100101 Firefox/28.0

Lascia una risposta