Videogame highlights - settembre 2015

8 Gennaio 2016 · Archiviato in Approfondimenti, Videogaming 
Questo articolo è parte della serie Videogame Highlights

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Certi “brand” videoludici sembrano essere destinati a perdurare nel tempo come la famigerata battuta sulla scimmia a tre teste dietro la schiena, mentre certi altri si trasformano in vaporware e diventano oggetto di prese in giro da parte di sviluppatori terzi. La fine più ignobile è però quella riservata alle serie di alto lignaggio come Metal Gear, con Konami che ha detto di essere ben lieta di abbandonare il mercato dei titoli AAA per dedicarsi completamente alle app casual per gadget mobile.

Armikrog

Armikrog

I pupazzetti di argilla animati in stop-motion di The Neverhood sono tornati con Armikrog, nuova avventura punta e clicca creata dagli sviluppatori del succitato classico degli anni ‘90. La tecnica è la stessa ma la storia è completamente originale, incentrata com’è sulle avventure dell’esploratore spaziale Tommynaut e del suo cane parlante impegnati a scappare dalla fortezza Armikrog. Finanziato con una campagna di crowdfunding su Kickstarter, all’uscita il gioco si è presentato pieno di bug e con un gameplay non all’altezza del comparto grafico. Armikrog è disponibile da settembre su PC Windows, Linux e Mac OS X.

Assassin’s Creed Syndicate

Assassin's Creed Syndicate

Il nuovo appuntamento annuale con la gilda di assassini più famigerata dei videogiochi ci porta nella Londra vittoriana, dove due gemelli (Jacob ed Evie Frye) dovranno ripristinare la Fratellanza e abbattere il complotto templare che tiene in scacco la città. L’impostazione action-adventure con elementi stealth è la solita anche in Assassin’s Creed Syndicate, mentre le novità includono nuovi modi per andarsene a zonzo nel mondo di gioco come carrozze, treni e funi. Tra i contenuti aggiuntivi scaricabili già annunciati figura il caro, vecchio Jack lo Squartatore, e tra la fauna di personaggi di supporto c’è anche un trans. Assassin’s Creed Syndicate è disponibile da ottobre su PC Windows, PS4 e Xbox One.

Fallout 4

Fallout 4

Oltre che a fare affidamento sulle armi e l’armatura atomica sparpagliate in giro per il mondo di gioco, il protagonista di Fallout 4 deve tenere in debita considerazione le caratteristiche del personaggio inclusive di Forza, Percezione, Resistenza, Costituzione e Carisma. Il vecchio sistema delle abilità è stato sostituito da un lungo elenco di “benefit” da sbloccare a ogni nuovo passaggio di livello, mentre per quanto riguarda le mod create dagli utenti Bethesda rilascerà un Creation Kit gratuito nel 2016. Fallout 4 è disponibile da novembre su PC Windows e console di ottava generazione.

Jotun

Jotun

La vichinghessa Thora protagonista di Jotun è appena defunta, e ora le toccherà impressionare gli dei della mitologia norrena per guadagnarsi l’accesso alla sala del Valhalla. “Impressionare” nel caso significa affrontare e vincere gli dei in duello, e alla fine di ogni duello Thora guadagnerà nuovi poteri da mettere a frutto negli scontri successivi. Disegnato completamente a mano un frame alla volta, Jotun è un gioco indie d’azione, esplorazione e puzzle disponibile da settembre 2015 su PC Windows, Linux e Mac OS X.

The King of Fighters XIV

The King of Fighters XIV

Kyo “Pugno di Fuoco” Kusanagi, Iori “Guardate quanto sono Cattivo” Yagami e tutta l’allegra combriccola della gang di SNK Playmore torneranno a tirarsi mazzate sui denti in The King of Fighters XIV, nuovo beat’em up a incontri con grafica 3D e movimenti in 2D che la casa produttrice vuole “facile da giocare” ma anche popolare come The King of Fighters ‘98. Personalmente continuo a giocare KoF ‘97 sotto MAME e non necessito di upgrade, mentre KoF XIV uscirà nel 2016 esclusivamente su PlayStation 4.

The Witness

The Witness

Dopo sei anni di sviluppo finanziati dallo straordinario successo di Braid, il nuovo puzzle game di Jonathan Blow è quasi pronto per far ammattire i giocatori orfani di Myst ed esperienze ludiche affini: The Witness è ambientato su un’isola liberamente esplorabile e completamente ripiena di puzzle labirintici non-lineari, con colori ricchi e scenari come solo un moderno engine tridimensionale è in grado di renderizzare. In uscita su PC Windows e PS4 il 26 gennaio, in seguito su giocattoli iOS.

Read this post in English

Sfoglia la serie«Videogame highlights - agosto 2015Videogame highlights - ottobre 2015»
Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Articoli correlati

Commenti

Lascia una risposta