Videogame highlights - giugno 2015

4 Novembre 2015 · Archiviato in Approfondimenti, Videogaming 
Questo articolo è parte della serie Videogame Highlights

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Quanto dura la vita di un videogioco? Voglio dire, qual è il tempo necessario per trasformare un “semplice” gioco in materiale degno di finire in un museo, o in un vero e proprio fenomeno che non soffre il passare del tempo e continua a essere giocato, modificato e apprezzato a decine di anni di distanza dalla pubblicazione? Vendere milioni di copie in tutto il mondo certamente aiuta a raggiungere l’empireo dei classici, così come è utile non fare affidamento esclusivo sugli store digitali che oggi sono on-line e domani probabilmente no. Alla fine, come l’E3 2015 dello scorso giugno ha dimostrato, le memorie ludiche si prendono la rivincita anche sulle macchine di nuova generazione.

Dishonored 2

Dishonored 2

L’assassino soprannaturale di Dishonored (Corvo Attano) è tornato, e questa volta non è solo: ambientato 15 anni dopo la fine del capitolo precedente, Dishonored 2 offrirà al giocatore l’opportunità di affrontare una nuova minaccia all’impero nei panni del succitato protettore reale o dell’imperatrice spodestata Emily Kaldwin, che evidentemente non ha più bisogno di un protettore e ha a disposizione gli stessi poteri di Attano. Oltre a due diverse prospettive delle vicende di gioco, gli sviluppatori promettono nuovi poteri e una sfida più impegnativa rispetto al primo Dishonored. In uscita nel 2016 su PC Windows, PS4 e Xbox One.

Doom

Doom

Dopo aver passato 7 anni nel limbo di uno sviluppo inconcludente e aver perfino superato il trauma dell’abbandono di John Carmack, una rinnovata id Software sotto la gestione del publisher Bethesda è (quasi) pronta a mostrare al mondo il nuovo Doom: il reboot della storica serie abbandona i toni horror e rarefatti di Doom 3 per tornare all’inferno, infilarci dentro tanti demoni grossi e cattivi e spedirci un singolo marine (nella campagna a singolo giocatore) con la missione di far fuori qualsiasi cosa. Come il gioco originale, Doom intende sorprendere i giocatori con un livello di gore mai visto prima. In uscita su PC Windows, PS4 e Xbox One nel 2016.

Doom - screenshot 1 Doom - screenshot 2 Doom - screenshot 3

Doom - screenshot 4 Doom - screenshot 5 Doom - screenshot 6

Fallout 4

Fallout 4

Oltre al succitato Doom, Bethesda (Softworks) ha in serbo anche un altro blockbuster annunciato sviluppato in-house: Fallout 4 riprenderà le meccaniche action-RPG del gioco precedente immergendo il giocatore in una Boston post-apocalittica 200 anni dopo la guerra nucleare di ordinanza, fornirà un companion a quattro zampe che non può morire, e offrirà nuove opportunità di crafting in un mondo dinamico renderizzato da una versione aggiornata dell’engine di Skyrim (Creation Engine). Fallout 4 non uscirà sulle console di precedente generazione, sarà limitato nel frame rate solo sulle nuove console e verrà commercializzato il 10 di novembre su PC Windows, PS4 e Xbox One.

Fallout 4

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain

Il nuovo capitolo della saga di Metal Gear Solid è un prequel, vale a dire un sequel che racconta la seconda metà di una storia che pone fine a tutto. Restate con me un secondo: Metal Gear Solid V: The Phantom Pain chiude la vicenda aperta con Ground Zeroes, ed è pensato come prequel del Metal Gear originale uscito su MSX2 nel 1987. Dietro tutta l’operazione c’è come al solito il designer Hideo Kojima, alle prese con quello che dovrebbe essere il suo ultimo Metal Gear sviluppato per Konami. Qualunque cosa accada alla serie in futuro, Kojima e i suoi trailer non ci saranno. Forse. Il canto del cigno (?) degli action-adventure stealth che si prendono molto sul serio è uscito a settembre su PC Windows, PS3/4 e Xbox 360/One.

Mirror’s Edge Catalyst

Mirror's Edge Catalyst

Il gioco precedentemente noto come Mirror’s Edge 2 è ora ufficialmente chiamato Mirror’s Edge Catalyst, è un reboot dell’action adventure del 2008 piuttosto che un semplice sequel ed è incentrato sulle origini della protagonista (Faith). L’elemento principale del gameplay è sempre il parkour in prima persona, il mondo di gioco può essere esplorato liberamente senza livelli o schermate di caricamento e le armi da fuoco sono completamente sparite per lasciare il posto al solo combattimento corpo a corpo. Mirror’s Edge Catalyst uscirà a maggio 2016 su PC Windows, PS4 e Xbox One.

Rain World

Rain World

Il paesaggio decadente di Rain World si fa sempre più intrigante graficamente, le luci dinamiche creano ambientazioni piene di atmosfera mentre i pericoli da cui il lumagatto protagonista di questo strano platformer indie deve guardarsi aumentano con l’introduzione della pioggia. E in un gioco che si chiama “Rain” World, la pioggia può essere un qualcosa di decisamente pericoloso. In uscita quando è pronto.

The Last Guardian

The Last Guardian

In The Last Guardian, vaporware per console Sony originariamente noto come Project Trico, un ragazzo e una bizzarra creatura gigante parte uccello e parte cane dovranno collaborare per fuggire da un castello in rovina. Terzo capitolo di una ideale trilogia che include Ico e Shadow of the Colossus, The Last Guardian svilupperà ulteriormente le tematiche preferite dal designer Fumito Ueda e avrà un finale aperto dipendente dalle azioni del giocatore. The Last Guardian è in uscita nel 2016 esclusivamente su PlayStation 4, è in sviluppo dal lontano 2007 e rappresenta un mezzo miracolo che fa ben sperare anche per Half-Life 3. In un universo parallelo, perlomeno.

Read this post in English

Sfoglia la serie«Videogame highlights - maggio 2015Videogame highlights - luglio 2015»
Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Articoli correlati

Commenti

3 Risposte a “Videogame highlights - giugno 2015”

  1. Emanuele il 6 Novembre 2015 22:18

    … il mondo di gioco può essere esplorato liberamente senza livelli o schermate di caricamento e le armi da fuoco sono completamente sparite …

    Più o meno i più grossi difetti del primo titolo quindi spariscono… staremo a vedere se finalmente riusciranno ad eliminare i rigidi binari su cui bisognava necessariamente camminare nel primo capitolo, praticamente uccidendolo nell’anima considerando il tema parkour -_-’


    Browser Opera 9.80 Opera 9.80 sull'O.S. Windows 7 Windows 7
    Opera/9.80 (Windows NT 6.1) Presto/2.12.388 Version/12.17
  2. Sir Arthur, King of Ghouls'n Ghosts il 7 Novembre 2015 02:21

    Beh si, in effetti il ME originale (che io devo comunque giocare ancora per intero, eh…) tende a sembrare un pò “telecomandato” dall’esterno. Magari è stata una scelta voluta, visto che in alternativa avresti la possibilità di volare in giro fra un tetto e l’altro senza combinare assolutamente niente :-P


    Browser Firefox 28.0 Firefox 28.0 sull'O.S. Windows Vista Windows Vista
    Mozilla/5.0 (Windows NT 6.0; rv:28.0) Gecko/20100101 Firefox/28.0
  3. Emanuele il 7 Novembre 2015 13:48

    eh, guarda io alla fine son rimasto parecchio deluso

    Parti con un “visual design” (o come si chiama) incredibile, sia nei menu che nel gameplay, che ti fa innamorare del titolo ancor prima di averlo giocato, musiche davvero belle e azzeccate (IMHO), atmosfera fantastica, protagonista perfetta, idea potenzialmente vincente ed originale… e poi cominci a giocarlo e ti accorgi che devi fare quello che hanno previsto loro, quando dicono loro e come dicono loro… ecchecazz! Ma non avevo acquistato un titolo parkour? Tu devi darmi un obiettivo ma poi come raggiungerlo voglio deciderlo io.

    Decisamente Mirror’s Edge resterà per me probabilmente il titolo più amato e odiato allo stesso tempo, della mia carriera videoludica.

    Ci spero davvero tanto in questo secondo capitolo. Che fra l’altro dovrebbe rivedere anche la storia stessa che in effetti non è che fosse il massimo.


    Browser Opera 9.80 Opera 9.80 sull'O.S. Windows 7 Windows 7
    Opera/9.80 (Windows NT 6.1) Presto/2.12.388 Version/12.17

Lascia una risposta