Videogame highlights - febbraio 2015

18 Marzo 2015 · Archiviato in Approfondimenti, Videogaming 
Questo articolo è parte della serie Videogame Highlights

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Recentemente ho avuto modo di dire che il mondo videoludico moderno mi fa orrore, ma in realtà un giudizio più equilibrato dovrebbe suonare come “la metà del mercato videoludico di oggi mi fa orrore”. Tra le cose che mi fanno molto meno orrore ci metto lo sviluppo tecnologico che non si ferma mai - le nuove DirectX 12 promettono miglioramenti prestazionali davvero grandiosi - e i giochi classici continuamente rivisitati o tenuti in vita dagli appassionati. Il peggio (cioè Electronic Arts) è in ogni caso sempre in agguato, così come resta valido l’ammonimento sull’incapacità delle grandi software house di gestire adeguatamente i loro tesori più preziosi.

Hand of Fate

Hand of Fate

La scimmia dei giochi di carte collezionabili ha oltrepassato i confini dello schermo e si è incarnata in Hand of Fate, curioso ibrido tra un action-RPG e un deckbuilder dove il giocatore dovrà costruirsi il proprio mazzo di carte per dare vita a un’avventura sempre nuova. Le carte rappresentano armi, location, incontri e altro ancora, e oltre a combattere le solite creature fantasy occorrerà mettere assieme un mazzo vincente - o quantomeno adeguato a sfidare il banco. Hand of Fate è disponibile come download digitale su console (PS4, Xbox One) e PC (Windows, Linux, Mac).

Space Hulk: Deathwing

Space Hulk: Deathwing

Gli Space Marine sono alla caccia dei servi del Caos e dei nemici dell’Imperatore dell’Umanità in Space Hulk: Deathwing, sparatutto in prima persona ambientato nell’universo narrativo più epico mai creato (Warhammer 40K) che vede protagoniste le truppe di elite della legione dei marine Dark Angels (Deathwing). Ci saranno ovviamente un gran mucchio di Genestealer da fare a brandelli, e quattro alberi di skill garantiranno la presenza di elementi RPG in un gioco altrimenti votato esclusivamente al massacro. Space Hulk: Deathwing uscirà nel 2015 su PC, PS4 e Xbox One.

Stay Dead Evolution

Stay Dead Evolution

Se negli anni ‘90 la grafica in Full Motion Video era di moda, nel nuovo secolo videoludico delle GPU iper-potenti il FMV rappresenta per lo più una stranezza; su questa bizzarria è stato costruito Stay Dead Evolution, versione in qualche modo “evoluta” di un gioco già uscito nel 2012 e ora riproposto all’utenza di computer con il suo mix di filmati live-action, combattimenti a incontri interattivi (dove “interattivo” significa premere il pulsante giusto al momento giusto per portare a segno un determinato colpo) e atmosfere di film di azione di serie B. Stay Dead Evolution è disponibile come download digitale su PC, e c’è anche un demo accessibile da browser.

Sword Coast Legends

Sword Coast Legends

Questo nuovo gioco di ruolo basato su Dungeons and Dragons si propone di rivisitare la storica location della Costa della Spada, un micro-mondo già abbondantemente esplorato nel passato più glorioso del genere (Baldur’s Gate). Sviluppato da uno studio americano (n-Space) sin qui noto soprattutto per il suo lavoro sulle console Nintendo, Sword Coast Legends offrirà una campagna single-player oltre a una modalità co-op per quattro giocatori, combattimenti in tempo reale gestibili in pausa e una modalità Dungeon Master in cui un giocatore aggiuntivo metterà mano al layout dei dungeon. In uscita nel 2015 su PC Windows.

The Deer God

The Deer God

Quando un cacciatore si trasforma nella sua preda preferita si ottiene qualcosa come The Deer God, action-platformer in 2.5D con grafica pixellosa che gli sviluppatori descrivono come un gioco incentrato su reincarnazione, sopravvivenza e karma. Roba forte, insomma, con un sistema di alternanza realistica di giorno e notte, “varie quest” e avversari più o meno mostruosi, oggetti da raccogliere e usare, puzzle e una storia “interessante e dai toni dark”. Disponibile da febbraio come download digitale per PC.

The Last Shore

The Last Shore

Gli dei, si sa, sono capricciosi, e in The Last Shore sembrano avere tutta l’intenzione di distruggere la casa della protagonista per ragioni ancora misteriose. L’energetica ragazza decide quindi di partire all’avventura, esplorando le isole presenti nel mare alla ricerca degli artefatti che le permetteranno di raggiungere il mistico luogo in cui dimorano gli dei. L’Ultima Sponda, appunto. L’interessante action-adventure 2D di Pulpo Games è ancora in fase di sviluppo, l’uscirà è prevista entro il 2015 come download digitale per PC.

Read this post in English

Sfoglia la serie«Videogame highlights - gennaio 2015Videogame highlights - marzo 2015»
Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Articoli correlati

Commenti

Lascia una risposta