Videogame highlights - ottobre 2014

6 Dicembre 2014 · Archiviato in Approfondimenti, Videogaming 
Questo articolo è parte della serie Videogame Highlights

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Secondo quanto sostiene Ubisoft, i giochi che girano a 30 frame al secondo sono più “cinematici” di quelli a 60 fps. Ovviamente si tratta di una stronzata pura e semplice, nel 1980 Pac-Man girava a 60 Hz e questi buffoni continuano a propinare una fesseria dopo l’altra nel tentativo di nascondere la loro incapacità di produttori di croste videoludiche next-gen. Le balle sono legione soprattutto su PC, la piattaforma videoludica più bistrattata di sempre nonostante l’enorme base di utenza e i trend positivi nelle vendite. Fortuna che esistono i modder, in questo caso.

Bloodborne

Bloodborne

La caratteristica principale del gameplay di Dark Souls consiste nel combattere gli orribili mostri che popolano il mondo di gioco scegliendo cautamente dove e come colpire, la caratteristica principale di Bloodborne sembra invece consistere nell’affrontare a viso aperto gli orribili mostri che popolano la città in rovina di Yharnam, picchiando con l’arma più grossa che c’è in inventario. A garantire la qualità dell’esperienza ludica c’è il nome di From Software. In uscita a marzo 2015 su PlayStation 4.

Fist of Jesus

Fist of Jesus

La versione dei vangeli a cui si ispira Fist of Jesus è un pelino diversa da quella ortodossa, ed è esattamente come il sottoscritto ha sempre immaginato la storia di Lazzaro: il morto che risorge a nuova vita è uno zombi, e Gesù si ritroverà a combattere un esercito di non-morti con l’aiuto dello Spirito Santo, i Miracoli e Giuda. Morto pure lui ma risorto senza finire zombificato. Ispirato all’omonimo cortometraggio splatter-demenziale, Fist of Jesus è un beat’em up a scorrimento che non dovrebbe mancare nella ludoteca di nessuno. Anche se francamente sembra una stronzata. Disponibile ora su PC Windows come download digitale (Steam).

Murder

Murder

Una nuova avventura grafica punta e clicca low-fi? Check. Uno stile visivo ispirato a tutto ciò che di buono c’è nel genere cyberpunk (Akira, Ghost in the Shell, …)? Check. Un tentativo di catturare il mood cinematografico delle pellicole sci-fi di cui sopra? Check. Un investigatore della Polizia Metropolitana di Tokyo impelagato in un caso con robot assassini e atmosfere alla Blade Runner? Check. Dagli autori di Stranded, Murder uscirà nel 2015. Se il mondo non finisce prima.

The Witcher 3: Wild Hunt

The Witcher 3: Wild Hunt

Che il tema principale di The Witcher 3: Wild Hunt fosse la caccia s’era capito da tempo, che la caccia in questione includesse il correre dietro a una bruna magicamente pericolosa era meno chiaro e l’introduzione cinematica del gioco rende sufficientemente edotti in tal senso. Il terzo e ultimo gioco incentrato sulle gesta di Geralt di Rivia porterà tutta la sua maschia giocodiruolitudine su PC Windows, PS4 e Xbox One a febbraio 2015.

This War of Mine

This War of Mine

Ispirato ai fatti reali dell’assedio di Sarajevo, This War of Mine è un gioco di guerra con protagonisti quelli che in genere la guerra la subiscono, vale a dire i civili che di giorno sono rintanati per evitare di essere freddati da un cecchino e di notte escono e vagano per le strade di una città in rovina alla ricerca di cibo e rifornimenti. Il gameplay focalizzato sulla sopravvivenza e la prospettiva in side-scrolling mi ricordano parecchio Deadlight, e l’assenza di zombi per una volta non guasta. Gli sviluppatori, poi, sono super-friendly anche con i pirati sporchi e cattivi. This War of Mine è disponibile da novembre su PC (Windows, Linux, OS X).

Read this post in English

Sfoglia la serie«Videogame highlights - settembre 2014Videogame highlights - novembre 2014»
Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Articoli correlati

Commenti

Lascia una risposta