Videogame highlights - agosto 2013

10 Settembre 2013 · Archiviato in Approfondimenti, Videogaming 
Questo articolo è parte della serie Videogame Highlights

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze I caschetti per la realtà virtuale stanno velocemente rimpiazzando il 3D stereoscopico come nuova mania alla moda di publisher e sviluppatori videoludici, al punto che John Carmack ha deciso di prendere il posto di chief technology officer presso la start-up Oculus Rift. Il noto creatore dei motori grafici di Wolfenstein 3D, Doom e Quake è da sempre interessato alle potenzialità dell’esperienza VR associata ai videogiochi, e a quanto pare Carmack continuerà a lavorare con id Software nonostante il suo nuovo impegno. Forse la tecnologia ludica è diventata troppo complessa per interessare ancora il geniale coder americano? Capcom, Epic e Crytek - tra gli altri - non sono d’accordo.

Aaru’s Awakening

Aaru's Awakening

Ha una faccia di pollo, il corpo di un bradipo ma è in grado di teletrasportarsi quasi istantaneamente in giro per lo scenario di gioco. Chi è? Ma Aaru, naturalmente, protagonista dell’omonimo action platformer in sviluppo presso i tipi di Lumenox Games. Aaru’s Awakening intende offrire un’esperienza piacevole per gli occhi e l’udito oltre che per il cervello giocante, con il bizzarro pollo-bradipo in missione contro il caos (la “Notte” sta distruggendo l’equilibrio tra i mondi di Alba, Giorno, Tramonto e se stessa medesima) che potrà contare sulle sue capacità di teletrasporto e carica nel percorrere i livelli di gioco. In uscita su PC (Windows, Mac) entro il quarto trimestre del 2013, in seguito su OS Linux.

Broken Sword: The Serpent’s Curse

Broken Sword: The Serpent's Curse

Dalle nebbie del tempo emerge una nuova avventura della premiata serie di Broken Sword, un lavoro che Revolution Software ha finanziato (anche) con una più che riuscita campagna su Kickstarter. Diversamente dagli ultimi due episodi, Broken Sword: The Serpent’s Curse è un titolo completamente in 2D mentre le scene renderizzate in 3D dovrebbero servire solo da raccordo tra le sessioni di gioco vere e proprie. In uscita nel quarto trimestre del 2013 su computer (Windows, Linux, Mac OS X), giocattoli mobile (Android, iOS) e PlayStation Vita.

Diablo III: Reaper of Souls

Diablo III: Reaper of Souls

Nonostante non sia quello che si può definire un capolavoro, Diablo III ha certamente venduto un fottìo di copie. Diablo III: Reaper of Souls rappresenta dunque il primo pacchetto di espansione per l’hack’n slash eternamente connesso a Internet (almeno finché i server e la connessione funzionano), un nuovo capitolo nella storia di Sanctuary incentrato sulle recentemente emerse tendenze gotiche di Malthael, l’ex-componente del Concilio di Angiris che ora preferisce farsi chiamare Linda… cioè, Angelo della Morte e intende usare la Pietra Nera delle Anime - e l’essenza della versione Primo Maligno di Diablo in essa contenuta - per una non meglio specificata ma sicuramente cattivissima ragione.

Diablo III: Reaper of Souls porta in dote un Atto V con nuovi mostri, boss, demoni e ambientazioni, senza naturalmente dimenticare la nuova classe del Crociato che “usa magie da battaglia per rafforzare gli alleati e indebolire gli avversari” (come il Paladino di Diablo II) e un nuovo artigiano, il Mistico. L’espansione fa salire il level cap a 70 e lo elimina (quasi) del tutto per il sistema Paragon, aggiunge nuove skill e rune per le classi di personaggio esistenti e introduce nuove modalità di gioco pensate per rendere interessante l’azione macina-demoni anche dopo la conclusione dell’avventura. Il loot system è stato ampiamente rivisto per ridurre la dipendenza dalla Casa d’Aste on-line, purtroppo la fastidiosa e inutile necessità di una connessione a Internet non è destinata a sparire (fottiti, Blizzard). In arrivo su PC - e su console, ma chi se ne frega - quando sarà pronto, assieme a una patch “2.0″ per il gioco liscio. (fonti wallpaper: uno, due).

Diablo III: Reaper of Souls - screenshot 1 Diablo III: Reaper of Souls - screenshot 2 Diablo III: Reaper of Souls - screenshot 3

Diablo III: Reaper of Souls - screenshot 4 Diablo III: Reaper of Souls - screenshot 5 Diablo III: Reaper of Souls - screenshot 6

Diablo III: Reaper of Souls - screenshot 7 Diablo III: Reaper of Souls - screenshot 8

Diablo III: Reaper of Souls - wallpaper 1 Diablo III: Reaper of Souls - wallpaper 2

Hammerwatch

Hammerwatch

E’ il 2013 e Gauntlet è tornato, solo che questa volta si chiama Hammerwatch: sviluppato dai tipi di Crackshell (Jochum Skoglund e Niklas Myrberg con musiche di Two Feathers), questa nuova sensazione indie accetta 1 o più giocatori per un party di 4 componenti al massimo, scelti tra 4 diverse classi di personaggio (paladino, mago, ranger e warlock) a cui spetterà il compito di ripulire 4 (…) diverse ambientazioni di un castello infestato da ogni genere di mostro/avversario/cosa. E’ Gauntlet, appunto, solo che si chiama Hammerwatch. Disponibile in download digitale su PC (Windows, Mac OS X, Linux); Sir Arthur consiglia l’acquisto su GOG.com.

The Witcher 3: Wild Hunt

The Witcher 3: Wild Hunt

Il protagonista di The Witcher 3: Wild Hunt ha in genere a che fare con i mostri propriamente detti, ma l’esperienza di gioco del nuovo action RPG di CD Project RED è complessa e matura e quindi Geralt di Rivia affronterà quel genere di scelte morali in cui anche un essere umano che si comporta da mostro può essere considerato come tale. Il nuovo trailer in CGI del gioco che non ha bisogno di CGI (tanto è visivamente complesso) esemplifica una di queste possibili scelte. Le notevoli aspettative di The Witcher 3 dovranno sottostare alla verifica del pubblico nel 2014 su PC Windows, PS4 e Xbox One.

Watch Dogs

Watch Dogs

In Watch Dogs c’è un sistema operativo super-potente (ctOS) che controlla un’intera città, dalle luci del traffico ai cellulari passando per, beh, qualsiasi cosa funzioni con l’elettricità e sia connessa in rete. Il protagonista del nuovo action adventure “open world” di Ubisoft che fa il verso a Grand Theft Auto è in grado di controllare a proprio piacimento i vari nodi di questo capillare network cittadino, e la speranza è che gli elementi di hacking non rappresentino solo un “trucco” ma una componente fondamentale di un gameplay complesso e ricco di possibilità. Watch Dogs è in uscita a novembre su piattaforme inferiori (Xbox 360, PS3), la master race PC (Windows) e gli scatolotti next-gen (PS4, Xbox One). Un film basato sul gioco è in arrivo, prima o poi, e c’è anche una inutile “app” su giocattoli mobile per chi non ha niente di meglio da fare nella vita.

Read this post in English

Sfoglia la serie«Videogame highlights - luglio 2013Videogame highlights - settembre 2013»
Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Articoli correlati

Commenti

3 Risposte a “Videogame highlights - agosto 2013”

  1. Emanuele il 29 Settembre 2013 21:42

    OK e con questo ultimo appuntamento con i tuoi highlight metto in coda (in realtà riporto alla mente) altri 2 titoli che prima o poi (ma credo più poi che prima) dovrò recuperare, ovvero The Witcher 3, e Watch Dog… facciamo un annetto o giù di lì?


    Browser Opera 9.80 Opera 9.80 sull'O.S. Windows 7 Windows 7
    Opera/9.80 (Windows NT 6.1) Presto/2.12.388 Version/12.15
  2. Sir Arthur, King of Ghouls'n Ghosts il 29 Settembre 2013 23:36

    Watch Dogs non mi ispira neanche un pò, francamente. Molto più interessante The Witcher, per me. Il primo, che ho qui sull’HDD esterno che ancora aspetta di essere installato….


    Browser Firefox 3.6.16 Firefox 3.6.16 sull'O.S. Windows Vista Windows Vista
    Mozilla/5.0 (Windows; U; Windows NT 6.0; it; rv:1.9.2.16) Gecko/20110319 BTRS35926 Firefox/3.6.16
  3. Emanuele il 30 Settembre 2013 00:51

    WD potrebbe risultare interessante e con più sorprese però… ma condivido che the Witcher è più allettante (anche se probabilmente recuperando i 3 capitoli tutti di fila potrebbe risultare ripetitivo)… ma son problemi che non mi tangono attualmente… Castlevania mi reclamerà per un bel po’ :D


    Browser Opera 9.80 Opera 9.80 sull'O.S. Windows 7 Windows 7
    Opera/9.80 (Windows NT 6.1) Presto/2.12.388 Version/12.15

Lascia una risposta