La triste esperienza della chiusura di Google Reader

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Le false promesse del cloud computing hanno ucciso Google Reader e anche il sottoscritto ha dovuto, come già molti milioni di utenti, mettersi alla ricerca di una valida alternativa all’ex-lettore di feed più popolare al mondo. La verità è che trovare tale alternativa non è facile, e per quanto mi riguarda la ricerca continua ancora adesso a quasi un mese dallo stop ufficiale del servizio di Reader. Questo ennesimo tradimento da parte di Google brucia ancora, ma il mercato dei lettori RSS/Atom è fortunatamente più vivo che mai così come la speranza di abbandonare persino il ricordo dell’unico prodotto di Google – ricerca web a parte – di cui mi sia mai importato qualcosa.

» Read more

Videogame highlights – maggio 2013

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze I soldi sono tutto, nell’industria dei videogiochi così come altrove. E così come altrove, la caratteristica più significativa dei publisher videoludici è l’avidità – con una differenza, forse: la oltraggiosa mancanza di rispetto per i loro clienti. I colossi del mercato come Electronic Arts non si fanno problemi a guadagnare un mucchio di denaro con operazioni di lancio oscenamente disastrose che rappresentano un insulto ai giocatori paganti (SimCity), i contenitori senza più anima come Capcom hanno il coraggio di lamentarsi se una porcheria come Resident Evil 6 vende “appena” 4,9 milioni di copie e Nintendo abusa degli utenti di YouTube per fare soldi con l’advertising. Fortunatamente, le istanze in cui rispetto per i giocatori e prodotto di qualità vanno di pari passo non mancano (Bioshock Infinite). Ma sono la minoranza, purtroppo.

» Read more

Videogame highlights – aprile 2013

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze L’evento videoludico più importante dello scorso aprile è certamente stata la chiusura di LucasArts, mitico publisher di autentiche pietre miliari per l’intera industria e che viene infine sigillato nell’archivio della storia dalla nuova proprietà di Lucasfilm (Disney). Un evento la cui importanza non si può sottostimare, la scomparsa definitiva di LucasArts, una notizia ferale già attesa da molti – in primis dai designer che sono diventati grandi lavorando nello Skywalker Ranch di George Lucas – e anticipata dal lungo declino di questi anni. Restano i ricordi, ed è meglio così: i classici, di questi tempi, si tramutano in sporcizia mobile o penosi remake per inabili ludici senza pollici opponibili. Lucasfilm Games è morta, lunga vita alle scimmie a tre teste.

» Read more

Ehi Blizzard, Diablo III su PC fa ancora cagare!

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Ciao Blizzard, ti ricordi di me? Sono uno di quelli che un anno fa hanno acquistato una copia originale di Diablo III, per di più spendendo una quantità oscena di denaro (per i miei standard e le mie limitate possibilità) sulla Collector’s Edition del gioco. Dopo tutto questo tempo e dopo il suo recente primo anniversario, ti scrivo per manifestare tutto il mio disappunto per il fatto che Diablo III, per quanto mi riguarda, continua a fare profondamente schifo.

» Read more

Wallpaper in evidenza: angeli, pianeti e buchi neri

Babel fish - Un'interfaccia mentale tra la sensibilità di Sir Arthur e gli avvenimenti del mondo esterno. E anche tutto il resto La ricerca di un’immagine degna di fare da sfondo sullo schermo a ogni ora del giorno e della notte non è una cosa da affidare al caso o alla fortuna. Le quattro opere selezionate per questo post rappresentano una scelta relativamente low-fi, un wallpaper ideale per i desktop incasinati di icone capace di unire estetica e funzionalità senza troppi particolari a trasformare il display in un quadro surrealista. Fai un favore a te stesso: usa un wallpaper sobrio e risparmia una visita dall’oculista!

» Read more

Le tante bugie del cloud computing

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze A più di quattro anni di distanza dal post con cui questo blog provava a evidenziare il lato oscuro di quella cosa vacua e senza senso nascosta dietro la dicitura di “cloud computing”, credo sia ora venuto il momento di ritornare sulla questione con un elenco ragionato degli orrori più recenti e significativi caduti giù dal cielo dei server telematici. I servizi di classe “mainframe 3.0” promettono tanto, mantengono pochissimo e non danno alcuna garanzia su nulla. O per dirla con il co-fondatore di Apple Steve Wozniak, vendere i propri diritti di possesso su software, dati e prodotti è la prima pietra della strada che porta all’inferno digitale.

» Read more