Videogame highlights - novembre 2012

2 Marzo 2013 · Archiviato in Approfondimenti, Videogaming 
Questo articolo è parte della serie Videogame Highlights

Approfondimenti - Una lente impietosa puntata sui temi caldi, retrospettive appassionate e dettagliate, riflessioni oltre le apparenze Il mito di oggi da sfatare è la morte dei giochi in single-player, un tipo di interazione ludica che i grandi publisher gradirebbero abbandonare in favore di una monetizzazione estrema del gioco on-line e che sconosciuti sviluppatori di stronzatine casual/social osano definire un “trucco” senza futuro. Ed è per questo che il titolo single-player Dishonored ha venduto molto oltre le aspettative del publisher, che l’atteso BioShock Infinite non avrà una modalità multiplayer e così anche Metro: Last Light. I giochi in single-player sono morti, purtroppo gli idioti che non sanno di cosa parlano sono sempre vivi e vegeti.

Distance

Dopo essersi già fatti notare con il truzzeggiante Nitronic Rush, gli sviluppatori di Team Nitronic (ora Refract Studios) tornano alle corse psichedeliche e avulse dalla gravità con Distance. Finanziato con una campagna di crowdfunding su Kickstarter, il nuovo titolo è il “successore spirituale” del summenzionato Nitronic Rush e spinge ancora più in là il concept di “survival racing game” con auto volanti, soffitti che diventano strade - e viceversa - un ambiente di gioco quasi liberamente “esplorabile” dal giocatore e altro ancora. In uscita entro l’estate di quest’anno su PC (Windows/Linux/Mac).

Grand Theft Auto V

Rockstar Games torna a calcare la via del criminale nel suo nuovo e atteso blockbuster videoludico: Grand Theft Auto V sarà ambientato nello stesso universo fittizio introdotto dal precedente capitolo della serie, ma diversamente dal passato darà al giocatore la possibilità di seguire la carriera “professionale” di tre diversi personaggi. E questa non è la sola novità di peso: il publisher britannico promette un mondo di gioco più vasto, “missioni” di rapina, nuove modalità multiplayer. Rockstar è ben felice di poter lavorare con hardware così rodato come le console di settima generazione, mentre eventuali versioni per PC e Wii U sono ancora da definire. In uscita a settembre 2013 su Xbox 360 e PS3.

Karateka

E’ evidente che a Jordan Mechner piace rivisitare i suoi vecchi classici per computer: dopo aver concluso i lavori sul (brutto) film tratto da Prince of Persia: Le Sabbie del Tempo nel 2010, il designer ha deciso di riprendere in mano il suo primo gioco realizzandone una versione moderna e al passo coi tempi. Il 2D del Karateka del 1984 (Apple II) ha lasciato il posto a una grafica 3D stilizzata, i personaggi giocabili sono tre ma la missione (salvare la principessa Mariko) e lo stile di gioco (beat’em up a scorrimento) sono rimasti invariati. Karateka è disponibile come download digitale su Xbox 360, PS3, giocattoli mobile di Apple e PC (Steam, The Pirate Bay).

Primordia

Ambientata in un mondo post-apocalittico in cui gli esseri umani sono materia di leggenda e i robot camminano sulla terra, Primordia segue le gesta dell’automa chiamato Horatio Nullbuilt e della sua spalla volante Crispin alla ricerca della fonte di energia loro sottratta da un altro androide. Naturalmente, trattandosi di un’avventura grafica “indie” per PC, le cose saranno più complicate di così e i misteri da svelare non mancheranno. Così come non mancheranno i puzzle astrusi su cui perdere qualche buona nottata di sonno, a quanto pare. Primordia è disponibile da dicembre 2012 su GOG.com, Steam e altrove. E c’è anche una demo.

The Elder Scrolls V: Skyrim - Dragonborn

Dragonborn è la terza espansione (in forma di DLC) per The Elder Scrolls V: Skyrim, ultimo capitolo dell’epica saga di RPG targata Bethesda che ha venduto più di 10 milioni di copie in tutto il mondo. L’espansione offre la possibilità di visitare l’isola di Solstheim ammazzando nuove creature, affrontando nuove quest e cavalcando i draghi, mentre l’obiettivo principale è fronteggiare il primo Dragonborn, Miraak, desideroso di tornare alla vita e riprendersi il titolo che gli spetta. Dragonborn è un’espansione ricca di contenuti per il Dovahkiin che ha già vissuto mille battaglie, ed è disponibile su Xbox 360, PS3 e PC.

Read this post in English

Sfoglia la serie«Videogame highlights - ottobre 2012Videogame highlights - dicembre 2012»
Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Articoli correlati

Commenti

2 Risposte a “Videogame highlights - novembre 2012”

  1. Emanuele il 10 Marzo 2013 12:29

    Primordia non lo conoscevo… da recuperare al più presto :Q___

    Karateka invece… ma guardare quel video faceva sorridere solo me? :P … che poi, davvero, decidono di resuscitarlo e lo fanno con una grafica assimilabile, a voler essere generosi, ad un gioco dei primi anni 2000? …


    Browser Opera 9.80 Opera 9.80 sull'O.S. Windows 7 Windows 7
    Opera/9.80 (Windows NT 6.1) Presto/2.12.388 Version/12.14
  2. Sir Arthur, King of Ghouls'n Ghosts il 10 Marzo 2013 15:04

    Per Karateka ho dato un’occhiata alla recensione pubblicata sul numero di questo mese di The Games Machine, gli hanno dato 50/100 perché dice che è un giochino semplice semplice in cui bisogna colpire gli avversari seguendo una sorta di ritmo musicale. Quindi la grafica sarebbe solo il problema minore :-P

    P.S.In questo periodo i server del filtro antispam del blog (Defensio) vanno a cacca, quindi 7 volte su 10 i commenti finiscono tutti in coda di moderazione prima di essere approvati manualmente del sottoscritto. Sorry about that…


    Browser Firefox 3.6.16 Firefox 3.6.16 sull'O.S. Windows Vista Windows Vista
    Mozilla/5.0 (Windows; U; Windows NT 6.0; it; rv:1.9.2.16) Gecko/20110319 BTRS35926 Firefox/3.6.16

Lascia una risposta