Valutando il peso reale dei download digitali

6 Agosto 2010 · Archiviato in Notizie, Videogaming 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal Web Quanto valgono i download digitali nell’ambito del mercato dei videogiochi per PC? Stando a un recente rapporto di NPD Group, nel 2009 il digital delivery di prodotti commerciali avrebbe rappresentato il 48% del mercato complessivo nel Nord America. Dei 44,8 milioni di giochi venduti l’anno scorso, dice NPD, 21,3 milioni sarebbero in formato digitale e 23,5 milioni su dischi ottici. La società di ricerche di mercato fotografa una situazione in cui la distribuzione telematica dei prodotti videoludici avrebbe raggiunto la quasi parità con i rivenditori tradizionali, configurandosi come il business in grado di rimettere in salute il mercato dei videogame per PC.

Ma l’effettiva robustezza dei download digitali è un argomento su cui l’industria discute da tempo, Sony aveva persino provato a commercializzare una console handheld senza lettore di supporti fisici scontrandosi con il clamoroso insuccesso della PSPGo senza UMD. Il colosso giapponese ha serenamente ammesso di aver fallito il test del business digitale, mentre i numeri pubblicati da NPD sono stati aspramente criticati dal boss di Stardock Brad Wardell. Oltre ad avere idee orientate alla soddisfazione delle esigenze dell’utente più che di quelle dell’industria, Wardell si trova nella posizione ideale di sviluppatore e publisher di videogame che contemporaneamente possiede la piattaforma di distribuzione digitale Impulse.

I numeri di NPD sul digitale non tendono ad avere un gran riflesso sulla realtà - dice Wardell interpellato da Shacknews - Per quanto mi piacerebbe che la distribuzione digitale conquistasse il mondo, non riesco a pensare a un singolo publisher (inclusi noi stessi) che venda una quantità anche solo vicina a una maggioranza delle sue copie in digitale“. “Sono un gran sostenitore del futuro della distribuzione digitale“, continua il CEO di Stardock, “ma i numeri che generalmente sentiamo dagli altri publisher indicano che si tratta di quasi un terzo” della cifra di vendite complessive.

Download digitale

Un terzo delle copie in digitale è “un gran bel risultato“, concede Wardell, ma resta il fatto che le stime di NPD - costruite a partire da indagini di mercato e non su risultati di vendita concreti - vengono bollate come irrealistiche e bugiarde da una software house che sul digital delivery ha costruito una parte parecchio importante del suo business. Un altro dato significativo che va a confutare la “visione” digitale di NPD arriva dalla Entertainment Merchants Association (EMA), l’organizzazione di categoria che rappresenta gli interessi “dell’industria dell’intrattenimento domestico dal valore di 33 miliardi di dollari“.

Stando ai numeri forniti da EMA, la percentuale di giochi su disco fisico venduti nel 2009 è ben superiore al 52% indicato da NPD, totalizzando nel complesso tra l’80 e il 90%. L’organizzazione promuove l’attività di più di 1.000 aziende internazionali impegnate nel commercio di home entertainment, ha certamente tutto l’interesse nel diffondere cifre che favoriscano l’attività dei propri membri eppure i dati contenuti nel suo ultimo rapporto provengono da fonti di terze parti incluse Adams Media Research, Digital Entertainment Group, Parks Associates, ScreenDigest e la stessa NPD Group.

La distribuzione digitale è certamente un importane segmento del mercato dell’intrattenimento domestico e continuerà a crescere in quote di mercato negli anni futuri“, ha detto il presidente e CEO di EMA Bo Andersen commentando i dati forniti dall’organizzazione. “Mentre gli outsider dell’industria sono tentati di dire che ‘il disco è morto’“, ha continuato Andersen, “come dice il proverbio, le cronache sul suo decesso sono largamente esagerate“. Come largamente esagerata è la previsione di un futuro tutto in digitale per i videogiochi, a parere di chi scrive.


Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Articoli correlati

Commenti

Lascia una risposta