Maggio 2010, un mese di retro-anniversari

31 Maggio 2010 · Archiviato in Notizie, Retrocomputing 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebCerte tecnologie sono durissime a morire, ma quando finalmente entrano a far parte della storia le si può celebrare a tempo debito. Caso vuole che il ventiduesimo giorno di maggio 2010 sia caduto l’anniversario di due prodotti tecnologici fondamentali, considerati pietre miliari nei rispettivi settori tanto da far esistere un “prima” e un “dopo” la loro comparsa sul mercato. E in entrambe i casi si tratta di prodotti che non hanno bisogno di presentazioni, trattandosi nientemeno che del primo “personaggio” della storia dei videogiochi e della prima versione di Windows ad avere successo presso il vasto pubblico di utenti di PC “IBM e compatibili”.

Prima i videogame: il 22 maggio 2010 è stato il giorno del trentesimo compleanno di Pac-Man, distribuito nelle sale arcade giapponesi nella primavera del 1980. Realizzato da un team con a capo il designer Toru Iwatani, il gioco Namco è stato consacrato da un successo senza precedenti dopo la successiva release negli Stati Uniti segnando l’inizio di una popolarità che dura tutt’oggi. L’inimitabile “uomo-pizza” nato da una celebre serendipità culinaria viene considerato il primo, autentico “personaggio” del divertimento interattivo, riconoscibile al primo sguardo e in grado di catturare l’empatia dei giocatori di tutto il mondo.

Pac-Man

Fonte

Pac-Man fu pensato per attrarre giocatrici femminili in un periodo in cui gli arcade erano popolati solo da maschietti, confessa Iwatani in un libro di recente pubblicazione. In occasione dell’importante compleanno, Google ha modificato la propria homepage con un nuovo “doodle” sostituendo il tradizionale logo aziendale con una fedele riproduzione del gioco originale. Google-Pac-Man è programmato in JavaScript e si gioca (in single o multi-player con Mrs.Pac-Man) inserendo una moneta virtuale con l’apposito pulsante disponibile al posto del tradizionale “Mi sento fortunato”.

Per quanto riguarda il secondo anniversario, le candeline da spegnere sono “appena” 20: il 22 maggio del 1990, Microsoft distribuì Windows 3.0 a un pubblico fino a quel momento aduso principalmente al prompt dei comandi di MS-DOS o le shell a caratteri più popolari (la mia adorata XtreeGold e Norton Commander su tutte). Nel 1990 Windows non era ancora un sistema operativo indipendente dal DOS (e qualcuno non mancherà di pensare che non lo sia stato almeno fino alla commercializzazione di Windows XP), ma la terza main release dell’ambiente operativo made-in-Redmond introdusse componenti presenti ancora oggi (File Manager, Paint, Notepad, Calcolatrice, …) e la possibilità di sfruttare le caratteristiche avanzate dei primi processori a 32-bit di Intel (80386).

Windows 3.0

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Articoli correlati

Commenti

Lascia una risposta