Lucidity, sprazzi di creatività in casa LucasArts

2 Ottobre 2009 · Archiviato in Notizie, Videogaming 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal Web LucasArts è la storica software house costantemente glorificata per il suo passato di pirati pixellosi, avventure grafiche di razza e più in generale per una certa perizia nel dare forma a storie, creare personaggi e forgiare mondi di gioco in cui valeva la pena immergersi per un pò. In una maniera che quasi si stenta a credere da parte di chi è abituato a veder sfornare la solita, noiosa e inutile serie di sequel di Star Wars, LucasArts si sta ora timidamente riavvicinando allo sviluppo di titoli originali con un gioco dalle piccole ambizioni ma che potrebbe dire qualcosa del futuro prossimo della premiata casa di Monkey Island, Day of the Tentacle e Grim Fandango.

I remake e le re-release dei vecchi classici, tanto per cominciare, sono andati “oltre tutte le nostre aspettative” come il presidente di LucasArts Darrell Rodriguez conferma durante un’intervista a GameTrailers TV. La Special Edition di The Secret of Monkey Island e il primo gruppo di adventure in digital delivery hanno venduto benissimo, dice Rodriguez, rafforzando nel management della “nuova” Lucas l’idea che l’operazione di ritorno alle origini sia profittevole ben oltre il suo semplice valore simbolico.

Visti i presupposti la software house dice di voler continuare a distribuire i suoi vecchi titoli per PC rendendoli compatibili con i nuovi sistemi operativi, e dopo le avventure di Indiana Jones la seconda tornata di titoli messi in vendita su Steam comprende l’intera collezione della serie di action/FPS Star Wars/Jedi Knight a meno di 20 dollari. La release non è esente da qualche problema di funzionamento più o meno grave ma per Rodriguez si tratta solo della tappa di un percorso ancora lungo, nel corso del quale è lecito attendersi qualche incidente di percorso come questo.

Tra i pensieri del presidente di Lucas ci sono potenziali nuovi titoli in franchise ancora molto apprezzate dai giocatori come Grim Fandango, e magari qualche remake misto sul modello della Special Edition di TSoMI come già si vocifera da tempo nel caso di Day of the Tentacle/Maniac Mansion. “Una delle grosse opportunità offerte dal lavorare qui“, dice Rodriguez, “è poter incontrare alcune delle leggende - incontrare Tim Schafer, Larry Holland, incontrare Dave Grossman o Ron Gilbert“. “Non sarebbe splendido lavorare con loro su nuove cose?” chiosa il dirigente.

Ma oltre al reimaging del proprio passato Lucas ha cominciato a investire energie in qualcosa di completamente diverso, un gioco originale nel brand e nei contenuti realizzato dallo stesso team (capitanato da David Nottingham) responsabile del remake di Monkey Island. Lucidity è un “puzzle platformer” che “sembra un platformer, ma in pratica è più un puzzle game che altro” dice Nottingham a GameTrailers TV.

Il giocatore non controlla direttamente Sofi, la piccola protagonista che se ne va a zonzo nei suoi mondi immaginari e un pò paurosi saltellando ed esplorando, ma piuttosto posiziona alcuni oggetti sul cammino della bambina per farla approdare sana e salva sulla piattaforma successiva sino alla fine del livello. Disponibile come download digitale su PC e Xbox 360 dal prossimo 7 ottobre, Lucidity costerà 10 dollari e promette di offrire un’esperienza di gioco non molto dissimile da una via di mezzo tra Lemmings e le atmosfere di Coraline e la Porta Magica.

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Articoli correlati

Commenti

4 Risposte a “Lucidity, sprazzi di creatività in casa LucasArts”

  1. masayume il 2 Ottobre 2009 11:36

    Sofi mi sembra animata in modo eccezionale, sembra davvero viva e sicuramente è così simpatica da riuscire a creare un legame con il giocatore.

    Il gameplay mi pare un po’ meno ispirato…


    Browser Google Chrome 3.0.195.21 Google Chrome 3.0.195.21 sull'O.S. Windows XP Windows XP
    Mozilla/5.0 (Windows; U; Windows NT 5.1; en-US) AppleWebKit/532.0 (KHTML, like Gecko) Chrome/3.0.195.21 Safari/532.0
  2. Sir Arthur, King of Ghouls'n Ghosts il 2 Ottobre 2009 19:28

    Vero, però c’è da dire che sono stati chiari sul gameplay. “Puzzle platformer”, hanno detto, e il gioco tale sembra. Peccato, perché è da tempo che non vedo più quella “magia” dei platform(er) cinematici sul genere di Another World, Heart of Darkness, Prince of Persia o (per certi versi) Flashback….


    Browser Firefox 3.5.3 Firefox 3.5.3 sull'O.S. Windows XP Windows XP
    Mozilla/5.0 (Windows; U; Windows NT 5.1; it; rv:1.9.1.3) Gecko/20090824 Firefox/3.5.3
  3. Engelium il 2 Ottobre 2009 21:11

    Se devo essere sincero ho visto giochini flash più accattivanti…


    Browser Opera 9.80 Opera 9.80 sull'O.S. Windows Vista Windows Vista
    Opera/9.80 (Windows NT 6.0; U; en) Presto/2.2.15 Version/10.00
  4. Sir Arthur, King of Ghouls'n Ghosts il 2 Ottobre 2009 22:21

    Vero anche questo… però dai, apprezziamo la voglia di fare un gioco originale dopo un secolo di cloni di Star Whores :-D


    Browser Firefox 3.5.3 Firefox 3.5.3 sull'O.S. Windows XP Windows XP
    Mozilla/5.0 (Windows; U; Windows NT 5.1; it; rv:1.9.1.3) Gecko/20090824 Firefox/3.5.3

Lascia una risposta