Esportare i segnalibri in formato HTML su Firefox 3+

16 Settembre 2009 · Archiviato in Guide & Recensioni, Software 

Guide & Recensioni - Guide accessibili e complete all'utilizzo del software, recensioni attente ai dettagli che contano. All'insegna del motto: Niente Panico! Spesso e volentieri l’innovazione porta con se cambiamenti che comportano un taglio netto col passato. Questa regola aurea si applica anche ai browser web e alla nuova generazione di Mozilla Firefox in particolare, che accanto ai tanti miglioramenti e alle nuove caratteristiche lascia per strada il salvataggio automatico dei segnalibri in formato HTML alla chiusura del programma.

Il motivo del mutato comportamento del panda rosso risiede prevedibilmente nell’adozione di un nuovo formato per la gestione dei segnalibri, ora registrati nel file places.sqlite (salvato nella cartella del profilo utente) assieme alle annotazioni, le icone, la cronologia di navigazione, le parole chiave e tutto il resto. Partendo da Firefox 3 places.sqlite prende il posto del vecchio file bookmarks.html, ancora presente nella cartella del profilo per ragioni di compatibilità ma senza contenere i segnalibri dell’utente come nelle versioni precedenti del browser.

Se in condizioni normali un tale cambiamento risulta sostanzialmente trasparente agli occhi dell’utente, in taluni casi può esserci l’esigenza di ripristinare la vecchia funzionalità del file dei segnalibri accanto all’archivio omnicomprensivo di places.sqlite. Fortunatamente per gli utenti che ne avessero bisogno (e quindi anche per il sottoscritto), è possibile tornare a una copia “funzionante” di bookmarks.html con una semplice modifica alle impostazioni avanzate di Firefox accessibili digitando about:config nella barra degli indirizzi.

Una volta entrati nella schermata di configurazione del browser bisogna cercare la preferenza Browser.bookmarks.autoExportHTML, fare click su di essa con il tasto destro del mouse e selezionare Imposta. A quel punto il valore di default cambierà da “false” a “true” e da quel momento in poi, a ogni chiusura di Firefox, una copia dei segnalibri verrà salvata nel vecchio file bookmarks.html di nuovo pronto all’uso.

Browser.bookmarks.autoExportHTML - false

Prima

Browser.bookmarks.autoExportHTML - true

Dopo

Come già detto le ragioni per modificare il normale comportamento di Browser.bookmarks.autoExportHTML possono essere svariate, tante quante sono le esigenze specifiche di ogni utente. Personalmente ho sfruttato il parametro per ripristinare il normale funzionamento del popolare application launcher Launchy, impossibilitato dopo l’upgrade a Firefox 3+ a cercare tra i preferiti del browser Mozilla durante la digitazione delle keyword.

Parlando di compatibilità, infine, il trick è stato testato con Firefox 3.5.2 e 3.5.3 ma dovrebbe funzionare con ogni versione del panda rosso dalla 3.0 in poi.

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Articoli correlati

Commenti

Lascia una risposta