Marco Travaglio - Unipol, D’Alema e l’Opa sul Pd

17 Agosto 2009 · Archiviato in Babel fish, Politica & Società 

Babel fish - Un'interfaccia mentale tra la sensibilità di Sir Arthur e gli avvenimenti del mondo esterno. E anche tutto il resto I comunisti italiani veri, quelli estintisi qualche anno fa, facevano schifo perché erano finanziati dai comunisti russi veri, quelli che sterminavano gli oppositori e sopperivano alle loro evidenti mancanze sessuali con missiloni d’antologia nelle parate. I moderni discendenti dei comunisti italiani, quelli che si autodefiniscono “Partito Democratico” provocando ilarità generalizzata, fanno orrore perché si comportano come i peggiori tra i capitalisti. Giocano con la finanza, scalano banche, vanno in barca e poi parlano dei “sacrifici dei lavoratori” con lo stomaco e il portafogli pieni. Se questi sono la migliore “alternativa” a Psico-Viagra io sono Gesù Cristo incarnato.

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Articoli correlati

Commenti

2 Risposte a “Marco Travaglio - Unipol, D’Alema e l’Opa sul Pd”

  1. massimo campus il 18 Agosto 2009 17:14

    Ricordo al serafico, (e disinformato) estensore dell’articolo, che i comunisti italiani (veri) tuttora esistono, che a lui piacciano o meno. Si chiamano PdCI o, se vuole, Rifondaz. Comunista. Gli eredi del Pci non sono quindi e ovviamente quelli del PD in quanto non si chiamano comunisti da almeno vent’anni.
    Sul fatto che i comunisti veri facessero o facciano tuttora schifo è questione di punti di vista, caro estensore di questo meraviglioso e sentito articolo. Credo che anche Lei abbia qualche problema sessuale, visto che se ne intende così dappresso di missili fallici, e che anzi provi, come tutti i malati, una discreta soddisfazione a parlarne.
    Immagino che coloro che invece a Lei piacciono siano gli amici d’oltre oceano, sudditi di Obama oggi e di Bush ieri, che invece di missili non se ne intendono ed anzi li hanno banditi da tempo dal loro arsenale (e che li hanno anche usati, pur senza organizzare parate per mostrarli). Anzi colgo l’occasione per ricordarLe che quegli schifosi di comunisti, (tra una grigliata di bambino e l’altra alle luride feste comuniste che ancora imperversano nelle lunghe estati italiane), manifestaranno a settembre ad esempio davanti all’aeroporto militare di Cameri dove il governo italiano si appresta ad iniziare la produzione di ben 122 nuovi aerei da combattimento per la modica cifra di 11 miliardi e 200 milioni di euro. Ovviamente siamo contrari, caro estensore.Se Lei saprà superare il puzzo che da noi proviene, la invitiamo a volerci prossimamente visitare in tale iniziativa ed anche in tutte le altre in cui siamo quotidianamente presenti in difesa dei diritti dei lavoratori, dei diritti sociali e civili di tutti gli italiani e quindi anche dei Suoi. Io mi firmo con nome e cognome, vediamo se Lei è capace di non censurare questa lettera. Altrimenti le forniremo la tessera onoraria di ex-comunista dell’URSS dove lei, come censore, avrebbe trovato un florido mestiere.
    Si ricordi, se mai se lo fosse scordato, che a sputare per aria si corre il concredo rischio, se non ci si toglie di sotto, di vedersi ricadere addosso la fetida emissione.
    A ben risentirci. Massimo Campus Torino.


    Browser Internet Explorer 7.0 Internet Explorer 7.0 sull'O.S. Windows XP Windows XP
    Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 7.0; Windows NT 5.1; InfoPath.1; .NET CLR 2.0.50727)
  2. Sir Arthur, King of Ghouls'n Ghosts il 18 Agosto 2009 17:34

    Punto primo: non sono anonimo, solo il solo proprietario, responsabile e gestore di questo sito con tanto di nome e cognome, pagina di presentazione, contatti e tutto il resto :-P

    Punto secondo: il comunismo come partito di massa è morto e sepolto, e quello che vorrebbe essere il suo diretto discendente, per lo meno per una (blandissima) parte della sua linea politica (altrimenti affaristico-inciucista e basta) fa cagare da dovunque lo si guardi. Quando parlo di “estinzione” mi riferisco a questo fatto qui.

    Punto terzo: anni fa ero tutto infervorato da “idee di sinistra”, poi credevo che i comunisti duri e puri (Rifondazione prima del secondo Governo Prodi) fossero l’unica speranza possibile contro la decadenza sociale e la morte dei diritti e infine mi sono reso conto del fatto che anche i comunisti (sempre Rifondazione) come inciucismo non c’è male. La prossima volta voterò col ca**o (nel senso che scriverò “Col ca**o che vi do ancora il mio voto, bastardi di qualunque casacca e colore vi professiate” sulla scheda elettorale).

    Punto quarto: il testo che accompagna ogni post che riporta la rubrica Passaparola di Marco Travaglio viene inteso come paragrafo introduttivo spiccio e, spesso, brutale, senza troppi giri di parole e ragionamenti accessori. Non posso certo mettermi a parlare ogni volta delle (giuste) battaglie di protesta a cui partecipano i “comunisti” che ancora si professano tali dopo la loro estinzione (mi spiace ma la realtà, per quanto dura, prima o poi va accettata) senza però averne l’esclusiva.

    Saluti,

    Alfonso Maruccia.


    Browser Firefox 3.5.2 Firefox 3.5.2 sull'O.S. Windows XP Windows XP
    Mozilla/5.0 (Windows; U; Windows NT 5.1; it; rv:1.9.1.2) Gecko/20090729 Firefox/3.5.2

Lascia una risposta