Noi Robot, giganti d’acciaio senza speranza

10 Maggio 2009 · Archiviato in Babel fish, Comic & Animazione 

Babel fish - Un'interfaccia mentale tra la sensibilità di Sir Arthur e gli avvenimenti del mondo esterno. E anche tutto il resto In attesa di poter fare il fumettaro a tempo pieno, Stefano “TheSparker” Conte si sta dedicando ad altro e ha largamente dilatato i tempi di creazione delle sue spassose strisce. Nondimeno l’autore non dimentica l’affetto di cui i personaggi di carta hanno bisogno e torna, di quando in quando, ad aggiornare le serie con la solita verve caricaturale e la voglia di prendere in giro i miti giovanili di chi è cresciuto davanti alla TV negli anni ‘70 e ‘80.

Con l’ultimo update sul suo blog, TheSparker pubblica la quindicesima vignetta della prima serie a cui ha lavorato, Noi Robot, che parimenti ai già trattati Myth Clots e Uomo Pigro prende di mira gli anime seriali giapponesi dei bei tempi andati, nella fattispecie quelli sui “giganti d’acciaio” messi a salvaguardia della Terra, dell’umanità, del Sistema Solare o dell’universo da imperi alieni e scienziati pazzi assortiti.

La vittima del nuovo episodio di Noi Robot - su cui Conte torna a lavorare dopo una pausa durata diversi mesi, quando la stupenda “sindrome di Kabuto” mi ha fatto sbellicare dalle risate per almeno un quarto d’ora - è God Sigma, serie trasmessa tra il 1980 e il 1981 con protagonista uno di quei robot componibili che sarebbero perfetti per il merchandising anche oggi, formato da tre diversi robot guidati da due capelloni e un armadio.

Noi Robot, episodio 15 - Sulle note di..

Effettivamente il “nostro” ha preso troppo alla lettera la sigla (italiana) dell’anime, dimostrando la suscettibilità tipica di altri robottoni a cui bisogna chiedere le cose con molta attenzione e che dovrebbero rilassarsi un pò almeno all’ora di pranzo. Anche in questo caso, a ogni modo, per apprezzare in pieno lo spirito del lavoro di TheSparker è d’obbligo non sono conoscere l’argomento ma aver vissuto quel contesto e quel periodo particolari, a cui molti della mia generazione sono debitori di un pezzo di fantasia e di anima.

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Articoli correlati

Commenti

Lascia una risposta