Due sanguinolente serie on-line da seguire molto da vicino

3 Aprile 2009 · Archiviato in Media & Multimedia, Notizie 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebInternet è sempre stata un posto meraviglioso, e lo rimane tutt’ora: mentre i proprietari dei contenuti tradizionali si affrettano ad allungare la propria ombra su ogni particella di web esistente o ancora da venire, trasformando uno spazio di espressione libero dalle logiche di potere in qualcosa di disgustosamente affine alla televisione, al cinema e alla musica commerciale, tra le pieghe c’è ancora materiale interessante da seguire nato esclusivamente da e per la Rete.

La galassia web di serie animate, in live action, in Flash o in 3D è sostanzialmente sterminata, alcune sono realizzate in maniera magistrale, parecchie sono pura e semplice spazzatura da qualsiasi punto le si guardi. In attesa di trattare l’argomento in maniera più sistematica e particolareggiata, questa notte mi limito a segnalare due delle suddette serie che, oltre a sprizzare personalità da tutti i pori, hanno il comune denominatore della violenza granguignolesca come leitmotiv del susseguirsi di vicende e personaggi.

La prima serie qui segnalata, Madness Combat, non avrebbe in realtà bisogno di grandi presentazioni: sono oltre 6 anni che Krinkels, l’autore, usa le tecnologie Flash per raccontare praticamente il nulla ma contornandolo di caratteristiche riconoscibili, personaggi ricorrenti e soprattutto tanta, tanta violenza grafica immotivata. Hank, che col tempo è diventato l’eroe ufficiale della storia, torna a spargere sangue altrui nell’ultimo episodio della serie, Madness Combat 9 - Aggregation.

Hank è stato fatto fuori non ricordo più quante volte, ma puntualmente riciccia fuori quando c’è da tranciare avversari, consumare caricatori e affrontare l’inaffrontabile. In Aggregation l’eroe si divide la scena con altri due protagonisti, mossi come lui da motivazioni ignote ma sufficienti per spingerli a “rinnovare” il suo corpo e trasformarlo in una sorta di patchwork biomeccanico, brutto a vedersi ma letale a combatterci contro.

Madness Combat 9: Aggregation - screenshot 1 Madness Combat 9: Aggregation - screenshot 2

Madness Combat 9: Aggregation - screenshot 3 Madness Combat 9: Aggregation - screenshot 4

Madness Combat 9: Aggregation - screenshot 5 Madness Combat 9: Aggregation - screenshot 6

Non essendoci alcuna motivazione alla base della vicenda, Madness Combat potrebbe andare avanti praticamente all’infinito e anche il nono episodio si conclude con il classico “to be continued” della serie. Chi invece affetta gli avversari seguendo un (vago) obiettivo è il protagonista di KarmaKula - Mystic Warrior, mini-serie di 10 episodi realizzata dalla portentosa crew che ha già dato vita a Ninjai, la Ninjai Gang.

In questo caso gli animatori, autori, musicisti, registi e stuntman (o stuntwoman) della gang sono passati da Adobe Flash al girato vero e proprio, provando a ricreare con attori in carne e ossa (e qualche effetto digitale) l’atmosfera e il background già divenuti marchio di fabbrica di Ninjai, la serie che secondo Wikipedia ha tra i suoi fan eccellenti persino Quentin Tarantino. E Tarantino, con tutta l’evidenza del caso, apprezzerebbe anche KarmaKula: un eroe solitario viaggia “attraverso la terra, l’acqua e il fuoco” alla caccia dei demoni, sorretto dalla sua forza d’animo, aiutato dalle sue incredibili abilità con la spada e le arti marziali e consapevole di essere assieme “cacciatore e preda“.

Il primo capitolo di KarmaKula attualmente on-line, The Ninjas, non solo dimostra che le abilità della Ninjai Gang vanno oltre l’animazione e la grafica di sintesi ma impressiona positivamente per le performance dello stuntman protagonista, per i ridottissimi cambi di inquadratura durante il frenetico susseguirsi dell’azione e per alcune riprese evocative e ben riuscite.

KarmaKula: Mystic Warrior 1 - screenshot 1 KarmaKula: Mystic Warrior 1 - screenshot 2

KarmaKula: Mystic Warrior 1 - screenshot 3 KarmaKula: Mystic Warrior 1 - screenshot 4

KarmaKula: Mystic Warrior 1 - screenshot 5 KarmaKula: Mystic Warrior 1 - screenshot 6

KarmaKula sembra avere le migliori qualità e gli stessi difetti dei b-movie di una volta (inclusi effetti speciali un pò ingenui ma alla fine efficaci), dando un’interpretazione dei kung-fu/ninja movie che è “altra” rispetto alla tipica paccottiglia patinata che Hollywood definisce “intrattenimento”. Se queste sono le premesse, credo ci sarà parecchio da divertirsi con gli altri nove episodi della serie. Prossimo appuntamento con KarmaKula: mercoledì 8 aprile. E non dimenticate il popcorn :-P

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Articoli correlati

Commenti

2 Risposte a “Due sanguinolente serie on-line da seguire molto da vicino”

  1. Engelium il 3 Aprile 2009 10:46

    Il primo secondo me non ha nemmeno motivo di esistere, ma Kamakula è davvero ben fatto… vabbè che ho l’impressione che la storia di fondo sarà la più classica che possa esistere, ma almeno è girato come si deve :P


    Browser Opera 9.64 Opera 9.64 sull'O.S. Windows Vista Windows Vista
    Opera/9.64 (Windows NT 6.0; U; en) Presto/2.1.1
  2. Sir Arthur, King of Ghouls'n Ghosts il 4 Aprile 2009 10:10

    Il primo secondo me non ha nemmeno motivo di esistere

    Eresia! Madness Combat è in circolazione dai primi anni 2000, è la coscienza sporca della rete ed è assolutamente idiota ma anche assolutamente fine a se stesso. E tra tante puttanate studiate a tavolino, clonate (male) e pensate per vendere merchandising io preferisco il nulla al mercato :D

    ma Kamakula…

    La storia di KarmaKula sarà molto probabilmente più o meno la stessa di Ninjai, quindi spunterà sicuramente fuori qualche avversario (”demone”) forte e sadico che metterà fuori gioco il protagonista, che poi si riprenderà alla grande e farà a fettine piccole piccole il sadico bastardo di cui sopra… Ops, forse ho spoilerato un pò troppo :-P


    Browser Firefox 2.0.0.16 Firefox 2.0.0.16 sull'O.S. Windows XP Windows XP
    Mozilla/5.0 (Windows; U; Windows NT 5.1; it; rv:1.8.1.16) Gecko/20080702 Firefox/2.0.0.16

Lascia una risposta