Good Old Games apre il betatesting al pubblico

24 Ottobre 2008 · Archiviato in Emulazione & Retrogaming, Notizie 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebPoche settimane dopo l’annuncio dell’allargamento del programma di beta privata, i tipi di Good Old Games comunicano ufficialmente in queste ore l’apertura pubblica del sito. Lo store digitale del retrogaming è pronto ora ad accogliere gli orfani dei bei giochi di una volta e chi si dibatte tra abandonware e incompatibilità tra vecchio software e nuovi sistemi operativi, con la speranza che i risultati economici siano sufficienti ad attrarre nuovi publisher disposti a sposare il peculiare modello di business scelto dai ragazzi di CD Projekt.

Basta con le pagine teaser, i sign-up o le chiavi di accesso. Dopo il notevole successo del programma di Early Access Beta ci stiamo ora spostando in una Beta Aperta” dice il messaggio di GOG.com pubblicato sulla homepage dello store. “Il successo della beta preliminare ci ha dimostrato che la domanda di giochi classici per PC senza DRM è alta, e ci ha aiutato a preparare il sito per il lancio pubblico. Siamo eternamente riconoscenti agli utenti per il loro supporto e la loro assistenza” ha dichiarato Adam Oldakowski, managing director di GOG.com.

GOG.com - Welcome to public beta splash screen

Agli appassionati di retrogaming non rimane dunque altro da fare che registrare un account, sfogliare il catalogo dei giochi disponibili e cominciare a fare retro-acquisti giovando dell’interfaccia pulita ed estremamente funzionale di GOG.com. In occasione dell’avvio della beta pubblica, lo staff del retrostore ha annunciato anche l’entrata nel catalogo del publisher Strategy First e della software house Pluto 13 / Piranha Bytes, con la conseguente possibilità di distribuire titoli del calibro di Sacred, Jagged Alliance, Disciples e Gothic.

Gli acquirenti di Fallout in versione GOG.com, inoltre, possono ora scaricare gratuitamente la Fallout Bible, un tomo di 205 pagine (virtuali) contenente tutto lo scibile sulla celebre saga di CRPG post-apocalittici creata da Black Isle Studios. In attesa di tornare quanto prima a parlare di GOG.com con una recensione omni-comprensiva (giusto il tempo di completare Shogo, fare qualche nuovo acquisto e chiedere un pò di dati sull’andamento delle vendite a quelli di CD Projekt :-P), invito chi fosse interessato a dare un’occhiata alle impressioni d’uso sul primo store videoludico tarato sulle reali esigenze degli utenti di PC.

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Articoli correlati

Commenti

Lascia una risposta