VideoLAN rilascia VLC media player 0.9.2

17 Settembre 2008 · Archiviato in Notizie, Software 

Notizie - Una carrellata di notizie fresche e di qualità, dentro e fuori dal WebPer le cose buone occorre del tempo, e quelli del progetto VideoLAN se ne sono preso quanto bastava per completare i lavori su Grishenko, nome in codice dell’ultima versione del software VLC media player appena distribuita. Dopo due anni di sviluppo, uno dei player multimediali open source più apprezzati e utilizzati si mostra in una veste completamente rinnovata, offre un buon numero di nuove caratteristiche e naturalmente la solita comodità di avere a disposizione tutti i codec necessari a fruire dei contenuti integrati direttamente nel programma.

L’abilità più nota di VLC media player è infatti quella di bastare a se stesso, senza l’obbligo di dover installare file di sistema, driver, chiavi di registro o qualsiasi altra cosa serva a rendere il sistema operativo capace di leggere brani musicali in formati esotici o spezzoni video contenuti in file formato Matroska. Grishenko non fa naturalmente differenza rispetto alla precedente versione 0.8.6, manifestando inoltre la stessa vocazione multi-piattaforma, il supporto a un gran numero di formati multimediali e la capacità di funzionare anche da server di streaming dei contenuti in rete, fare conversioni al volo e quant’altro.

La caratteristica di VLC media player 0.9.2 che più salta all’occhio è il ri-design dell’interfaccia di base, che ora appare meno approssimativa e minimale di quella delle versioni precedenti ferma restando la solita possibilità di moddare il programma con le varie skin realizzate dagli utenti. Vanno poi citati i miglioramenti alla gestione delle playlist, l’introduzione di una libreria dei contenuti multimediali e l’ulteriore incremento dei formati di input, i codec e i filtri audiovisivi supportati.

Tra gli standard noti e meno noti con cui è in grado di lavorare VLC media player si ritrovano MPEG, AVI, MP4, MOV, 3GP, OGG, Real, Adobe Flash, MIDI, DVD, DVB, H.264 (lo stesso dello standard hi-def Blu-ray), e persino un output bizzarro in “ASCII Art”. La lista completa delle caratteristiche è disponibile a questo indirizzo, con l’indicazione del supporto specifico per ogni sistema operativo su cui il player è stato convertito.

Tornando a parlare di interfaccia val la pena citare anche lo sforzo di semplificazione e razionalizzazione delle tante, troppe opzioni per la configurazione del software, assieme alla disponibilità dei controlli di playback quando la visualizzazione è in modalità full screen. Particolarmente apprezzabile per quanto mi riguarda è poi la possibilità di visualizzare direttamente nel player gli URL dei più noti portali di video sharing come YouTube, Dailymotion e Google Video (sia singolarmente che in playlist), la visualizzazione della copertina dell’album eventualmente presente in un file musicale e un supporto (augurabilmente) migliore ai file in formato Flash.

Una corposa lista delle novità più significative di VLC media player 0.9.2 è presente nella wiki What is cool in 0.9, mentre la pagina dei download con le versioni per tutti i sistemi operativi è questa. Per gli utenti Windows amanti delle versioni portable (come il sottoscritto) val la pena farsi un giro sull’indirizzo corrispondente e tirare giù l’archivio in formato ZIP (o 7ZIP). Come nota a margine segnalo che l’ultima versione del player ha eliminato il supporto per i sistemi Windows 95/98/ME, su cui è però possibile continuare a utilizzare la release 0.8.6. Notizia per molti inutile, ma che dovrò tenere a mente la prossima voltà che farò partire la mia negletta partizione con ME (si, accetto insulti :P) presente sul Pentium 4 a circa 800 chilometri da qui :-D

VLC media player 0.9.2 su Vista

Condividi questo articolo!
  • OKNOtizie
  • Facebook
  • Diggita
  • ZicZac
  • Wikio Italia
  • StumbleUpon
  • Technorati

Articoli correlati

Commenti

Lascia una risposta