Myth Clots – i Cavalieri dello Zodiaco fanno i fighi in discoteca


Stato del blog: Lavori in Corso


Babel fishApprofittando della calura estiva e di una congiuntura astrale favorevole, Stefano “TheSparker” Conte si è rimesso all’opera sui suoi comic, ha concesso una meritata vacanza all’uomo Pigro (che già di suo non è che si attivi troppo, in verità) e ha deciso di portare avanti la serie ancora embrionale di Myth Clots.

Esattamente come nel caso del già citato Tired Mask – che pigro com’è ha impiegato due ulteriori episodi per concludere l’intervista avviata a inizio luglio – Myth Clots prende a prestito la mitologia degli anime giapponesi dei bei tempi andati per tirarne fuori qualcosa di caricaturale, comico o semplicemente demenziale.

Il comic fa il verso ai celebri Cavalieri dello Zodiaco, cartoon ben noto a quelli della mia generazione esattamente come l’Uomo Tigre che ha ispirato Tired Mask. Un cartoon pieno di fantasia fanciullesca, fantasy per palati grossi, buoni sentimenti, settimi sensi e viaggi di andata e ritorno agli inferi, l’universo e tutto quanto. Che nella versione di TheSparker diventa naturalmente l’ennesima occasione di scherno – ma anche di affettuoso omaggio – di una saga storica.

Chi indossa le Myth Clots prende a pugni mine, vince l’armatura a tavolino e deve sorbirsi le strambe “Regole Comportamentali del Cavaliere” riportate nella vignetta seguente. Certo è che, a ben pensarci, fare i fighi in discoteca con indosso un’armatura sacra che ti fa lanciare lampi dagli occhi e cacare fulmini dal culo non è male come idea, per quanto sia assolutamente da mentecatti anche solo andarci, in discoteca, personalmente parlando 😛

Myth Clots episodio 3 - Le regole son le regole

TheSparker ha tra l’altro colto l’occasione del rinnovato sforzo creativo sui Myth Clots per apportare alcune modifiche stilistiche alla serie, ricreando i tre episodi già realizzati prima di rilasciare il quarto e attualmente ultimo capitolo di quella che sin da ora si preannuncia come la saga dei dementi in armatura 😀 E un quinto episodio è in dirittura d’arrivo, come recita la homepage del fumettaro – anch’essa passata sotto pesante restyling.

Post simili:

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *